Direttora: ANNAMARIA FERRETTI Dir.: A.FERRETTI
20 Settembre 2021

Primavera e salute: come superare gli acciacchi di stagione

Cerchiamo di scoprirlo con qualche consiglio

Pubblicato in Salute Lifestyle il 06/04/2021 di Teresa Salerno

Ogni stagione ha i propri pro e contro, portando con sé ventate di novità ma anche acciacchi e fastidi. Se l’inverno è spesso associato, ad esempio, a malanni ed influenze, la primavera spesso è causa di fastidi quali ad esempio allergie, mancanza di forze, debolezza.
Si sta d’altra parte parlando di quella che è la ‘porta’ di accesso alla stagione più calda, l’estate, quindi al primo approccio dopo i mesi invernali. In gergo si tende spesso a parlare di ‘mal di primavera’, andando quindi a calcare la mano su quanto fin qui detto. Se la natura tende a svegliarsi, il nostro copro sembra quasi essere interessato da movimenti di matrice opposta. 
Non è una sensazione ma una sorta di disturbo che, in Italia, riguarda circa 2 milioni di persone (soprattutto donne): come superare gli acciacchi ed i fastidi legati alla primavera? Cerchiamo di scoprirlo con qualche consiglio fornito dal sito 
Starebene24.it.

1. Attenzione all’alimentazione: siamo quello che mangiamo. Come sempre l’alimentazione influisce in modo evidente sul nostro stato di salute. Attenzione allora a quello che si va ad assumere. Seguire il consiglio dei 5 pasti al giorno e prediligere, se possibile, una dieta mediterranea che comprenda quindi tanta frutta di stagione, verdura, cereali integrali con pochi zuccheri e grassi.

2. Tenersi attivi: se la stanchezza e la pigrizia incombono, meglio cercare di remare in direzione opposta. Tenersi quindi attivi (anche se il periodo di restrizioni dovute al Covid non aiuta in questo senso) con passeggiate ed attività sportiva diventa una necessità. Cercare di regolarizzare il ciclo del sonno per evitare di incappare nel famigerato letargo primaverile. 

3. Attenzione a come ci si veste: altro luogo comune della primavera, non si sa mai come vestirsi. Ed in effetti, spesso, è così. Le donne tendono a parlare di vestirsi ‘a cipolla’ facendo con questo termine riferimento alla necessità di indossare più strati, in quanto nel corso della stessa giornata si può passare da un caldo pre-estivo ad un freddo che richiama all’inverno appena passato. Motivo per il quale la stagione primaverile nasconde spesso insidie quali raffreddori (legati anche, talvolta, ad allergie al polline) e malanni vari.