Direttora: ANNAMARIA FERRETTI Dir.: A.FERRETTI
22 Settembre 2021

Puglia, via libera per l'istituzione dell’Osservatorio Regionale dei Minori

Il Garante regionale dei diritti del Minore, Ludovico Abbaticchio: 'Importante in questo periodo di pandemia in cui si è verificato un intreccio sempre più serrato tra povertà educativa e povertà economica'

Pubblicato in Politica il 22/04/2021 di Redazione

“Ringrazio la Presidente Loredana Capone, gli Assessori competenti ed il Consiglio tutto per aver creduto e lavorato affinché la Regione Puglia si potesse dotare di uno strumento importante quale è l’Osservatorio Regionale dei Minori. Istituzione ancor più importante in questo periodo di pandemia in cui si è verificato un intreccio sempre più serrato tra povertà educativa e povertà economica”. Lo sostiene il Garante regionale dei diritti del Minore, Ludovico Abbaticchio.
“Abbiamo tutti assistito in questi giorni tristi - continua il Garante - ad un aumento esponenziale della povertà educativa presente non solo in contesti urbani degradati o a forte rischio di marginalità sociale, ma in tutti quei contesti, anche di agio economico e materiale, in cui i bambini e le bambine, i ragazzi e le ragazze non hanno potuto contare su un patto educativo di comunità che  sostenga le figure genitoriali, le possibilità di conciliazione, l’accessibilità di una filiera integrata di servizi. 
Causa pandemia si è verificata una tempesta perfetta tra la fragilità economica e materiale del nucleo familiare, le carenze di responsabilità genitoriali e di risorse educative all’interno della famiglia e la debolezza dell’offerta di servizi dell’istruzione, dei servizi socioeducativi e dei servizi culturali. 
Con l’istituzione dell’Osservatorio Regionale si potranno: 

  • analizzare i dati e i fenomeni che riguardano il mondo dell’infanzia e dell’adolescenza sotto i diversi aspetti;
  • consolidare flussi informativi connessi alla attuazione dei diversi interventi rivolti al contrasto delle povertà educative e alla promozione dei bambini e dei ragazzi;
  • favorire la conoscenza di buone pratiche e di interventi innovativi e lo scambio di buone pratiche sul territorio regionale e con altre realtà riconosciute a livello nazionale e comunitario;
  • sostenere i tavoli di programmazione e di costruzione delle politiche regionali per il contrasto alle povertà educative;
  • predisporre annualmente una relazione sullo stato di attuazione della strategia regionale per il contrasto alle povertà educative da presentare al Consiglio regionale entro il 30 giugno dell’anno successivo a ciascun anno di attuazione (a partire dal 30.6.2022).

L’osservatorio opererà a stretto contatto con tutti gli attori istituzionali che si occupano di processi di tutela, promozione dei Diritti ed erogazione di servizi con riferimento alle persone di minore età, operando attraverso la rilevazione e l’analisi dei dati nella lettura dei bisogni e nella elaborazione di strategie di intervento efficaci.
L’ Osservatorio, avrà sede presso il Consiglio regionale, incardinato nell’Ufficio del Garante e ne faranno parte i referenti amministrativi designati dai Dipartimenti Welfare, Diritto allo Studio e Formazione Professionale, Cultura, Politiche della Salute e Sport insieme al Garante regionale dei Diritti del Minore.
L’Osservatorio inoltre lavorerà in sinergia con il Forum degli Adolescenti da istituire, in capo al Consiglio regionale, ai sensi della legge regionale n. 14 del 2020 e con una delegazione dei Consigli Comunali dei Bambini e delle Bambine. I bambini e le bambine, i ragazzi e le ragazze, potranno esprimere la propria opinione su ciò che li riguarda, come previsto dall’ art 12 della Carta Internazionale dei Diritti dei Bambini e delle Bambine.
Una bella pagina di attenzione è stata siglata a maggioranza oggi dal Consiglio regionale della Puglia”