4 Dicembre 2021

Tante idee per apparecchiare una tavola d'effetto

Estrosa o raffinata, elegante o formale la mise en place deve garantire un risultato armonioso

Pubblicato in Enogastronomia Lifestyle il 13/09/2021 di Teresa Salerno

Volete sorprendere i vostri ospiti a tavola? Puntate su una mise en place ad effetto. Che si tratti di pranzo o cena la perfezione non si misura soltanto con il buon cibo, un ottimo vino, il gusto della convivialità, la gioia di stare insieme. A sorprendere quale primo elemento è la decorazione della tavola, scelta con gusto in base allo stile personale dei padroni di casa e al tema del menù.

Un pasto a base di pesce, di carne o un banchetto vegetariano, sono interessanti alternative soprattutto se cucinate secondo le regole della buona cucina. Cotti a puntino i cibi devono essere presentati a dovere, supportati da un servizio adeguato e collocati a tavola secondo i canoni del bon ton, riservando all’aspetto scenografico particolare attenzione.

Semplici stoviglie bianche, per uno stile formale ed elegante, possono alternarsi a piatti da tavolo di design per soluzioni più estrose e raffinate. A essere determinante in ogni caso è l’armonia del risultato finale, che nasce dalla capacità di saper abbinare i piatti a bicchieri, posate e complementi d’arredo.

Per garantire una tavola a effetto non dimenticate di mettere un centrotavola, curate i dettagli, ma soprattutto scegliete un tema, uno stile o adattatela a un periodo dell’anno. Ecco qualche idea per apparecchiare la tavola.

La tavola estiva, sinonimo di allegria grazie al gioco di colori

Per un effetto wow la tavola estiva non può prescindere dall’allegria dei colori. Poter disporre di uno spazio all’aperto dove apparecchiare la tavola da giugno ad agosto è un’occasione imperdibile, ma anche fra le mura di casa d’estate l’idea imperante è quella di sorprendere i commensali con le tinte della natura, dai colori marini a quelli della campagna, passando attraverso l’energia del sole. I bicchieri sono rigorosamente colorati, e i piatti vantano forme a conchiglia, a stella marina, a fiore, oppure puntano su decorazioni floreali. 

Sulle tavole estive non mancano i fiori, collocati prevalentemente al centro, e a impreziosire è la presenza di candele e conchiglie, che fungono anche da segnaposto. Il colore accende anche le tovaglie, stampate, a righe, a fiori o a tinta unita. 

Una tavola dal sapore orientale

Se a intrigarvi è il sapore d’oriente scegliete di apparecchiare la tavola con cura, collocando ciotole e piatti in ardesia. Sulla tavola etnica non possono mancare tovagliette di bambù e bacchette, mini wok e un ampio uso di tessuti semplici e naturali. A prevalere devono essere le linee essenziali, senza fronzoli e colori intensi. Le candele sono una presenza insostituibile così come i richiami a madre terra, sistemando scenograficamente sassolini, legno e fiori.

Lo stile shabby natural per una tavola elegante 

Se amate i colori delicati e gli accessori vintage, valutate la proposta shabby natural. La mise en place si presenta decisamente raffinata con tovaglia rigorosamente bianca e preferibilmente di lino, un’ampia presenza di candele, fiori e lampade. Quanto ai piatti meglio puntare sui modelli in ceramica, abbinati a stilosi bicchieri in vetro soffiato, e posate caratterizzate da intarsi in legno dall’aspetto invecchiato.

Il minimalismo dello stile industriale sbarca a tavola per un risultato d’effetto

Essenziale e minimalista lo stile industriale è perfetto per una tavola senza fronzoli ma di grande effetto. La tovaglia sparisce per lasciar trasparire il tavolo su cui fanno bella mostra piatti dalle linee importanti, che privilegiano le geometrie un po’ squadrate. Al centro della tavola spariscono i fiori e trovano spazio accattivanti oggetti di design, in materiali freddi come l’acciaio.

Mix and match per puntare su una mise en place insolita ma accattivante

Osare è la parola d’ordine per una tavola mix and match. Da diverso tempo ormai, in tema di arredamento, prevale l’idea degli abbinamenti insoliti, con soluzioni finali a cui non manca comunque l’armonia. In tavola il mix and match conduce a scelte dove a dominare sono le forme e i colori diversi. Differenti l’uno dall’altro sono i piatti, i bicchieri e le posate. La tavola risulta scomposta ma il risultato è decisamente suggestivo e di grande impatto.