Direttora: ANNAMARIA FERRETTI Dir.: A.FERRETTI
22 Settembre 2021
Fonte foto: pagina Facebook Salumificio Santoro

Puglia, il Salumificio Santoro tra le 100 eccellenze italiane scelte da Forbes

L’attività nasce a Cisternino grazie alla caparbietà del fondatore Giuseppe Santoro e dalla visione di Piero Caramia suo socio, macellai da oltre quarant’anni

Pubblicato in Enogastronomia il 11/02/2021 di Redazione


C’è anche il Salumificio Santoro nella lista delle migliori eccellenze italiane scelte dalla rivista Forbes. L’attività pugliese nasce a Cisternino grazie alla caparbietà del fondatore Giuseppe Santoro e dalla visione di Piero Caramia suo socio, macellai da oltre quarant’anni. Oggi ci sono tutti i loro figli a scrivere pagine di una storia nuova sempre in equilibrio tra la tradizione e la modernità, l’amore per il territorio, la qualità artigianale del prodotto e l’uso originale dei mezzi di comunicazione.

Oltre alla qualità eccellente della materia prima, i salumi Santoro hanno alcune caratteristiche che li contraddistinguono e li rendono unici, perché legate al territorio: l’aromatizzazione con “vino cotto” proveniente da uve del vitigno Verdeca, e l’affumicatura con corteccia di “Fragno”, un tipo di quercia presente in tutta la Valle d’Itria. 

Il Salumificio Santoro a Cisternino fa parte dei produttori che hanno dato vita all’Associazione del Capocollo di Martina Franca, che tutela la produzione di questo salume caratteristico della cultura gastronomica del territorio. La particolarità, tuttavia, non sta solo nell’eccellenza dei prodotti ma nella visione aziendale, che ha condotto il Salumificio verso una realtà estremamente innovativa, che ha saputo trattenere la produzione tradizionale affiancandola a un’essenza versatile, giovanile e digital, grazie ad Angela e Micaela Santoro, le “Santorine”.