Direttora: ANNAMARIA FERRETTI Dir.: A.FERRETTI
18 Settembre 2021

'Alfabeto del Sud', a Bari l'ultimo incontro sulla terrazza della Biblioteca Metropolitana De Gemmis

La produttrice Gloria Giorgianni e il giornalista e saggista Oscar Iarussi dialogheranno sulla parola 'Futuro'

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 22/07/2021 di Redazione

Si conclude oggi a Bari, sulla splendida terrazza della Biblioteca “De Gemmis” della Città Metropolitana,  “Alfabeto del Sud”, la rassegna culturale promossa e organizzata dall’associazione “Donne in Corriera”,  che quest’anno festeggia il decennale delle proprie attività, nell’ambito del progetto “Terre di Mezzo: la realtà, l’immaginazione” finanziato dall’azione 4 del bando Cultura Regione Puglia 2020, realizzata in coproduzione con la Biblioteca Metropolitana “De Gemmis” - Città Metropolitana di Bari, con il patrocinio del Comune di Bari, e la direzione artistica di Oscar Iarussi.

Oggi alle 20, è in programma l’ultimo incontro, durante il quale a confrontarsi sulla parola FUTURO a partire dagli scritti di Vittore Fiore saranno la produttrice Gloria Giorgianni e il giornalista e saggista Oscar Iarussi. A introdurre la conversazione, condotta da Pino Donghi, semiologo e divulgatore scientifico, sarà Annabella De Robertis, ricercatrice IPSAIC (Istituto Pugliese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea) e archivista. 

Alfabeto del Sud nasce con l’intento di individuare talune tracce del presente nella tradizione letteraria meridionale, facendosi guidare da quattro parole chiave che sono state al centro di altrettanti incontri, ispirati ciascuno a un autore pugliese del ‘900, per ridefinire un possibile “Alfabeto del Sud”.

Il progetto si è iniziato nella scorsa primavera con una serie di seminari on line sugli autori individuati: Vittorio Bodini, Biagia Marniti, Maria Teresa Di Lascia, Vittore Fiore. Nomi importanti, tuttavia non sufficientemente valorizzati dalla critica o talora addirittura ignorati dalle storie letterarie del ‘900. I seminari sono stati affidati a studiosi del valore di Silvio Perrella, Rita Ceglie, Lea Durante e Annabella De Robertis, e riservati ai docenti pugliesi degli istituti superiori. Un “ciclo” didattico e divulgativo che proseguirà in autunno con gli studenti nelle aule, ci auguriamo finalmente di nuovo in presenza.

A ogni autore è stata “abbinata” una parola: rilevante, ricorrente, evocativa e promettente per un Sud che riprenda a raccontare sé stesso con autenticità e sguardo critico. Abbandono, Incanto, Coraggio, Futuro: ecco il principio dell’”Alfabeto del Sud”, le quattro parole che caratterizzano questa prima edizione, realizzata tra fine giugno (il 29 e il 30, con i dialoghi tra Edoardo Winspeare

 

 

e Silvio Perrella, e Nadia Terranova e Giuseppe Lupo, coordinati da Pino Donghi) e luglio con i prossimi appuntamenti il 20 e il 22 nella terrazza della Biblioteca De Gemmis della Città Metropolitana, nel cuore di Bari vecchia (o all’interno della stessa biblioteca in caso di maltempo).

Partner dell’Alfabeto del Sud sono: Società Editrice il Mulino, Biblioteca dei ragazzi/ - Comune di Bari, RETE #BARISOCIALBOOK - Comune di Bari, I.C.Falcone Borsellino- Bari, I.I.S.S. Elena di Savoia-Piero Calamandrei – Bari, Associazione La Vedetta sul Mediterraneo, Associazione Centro Italiano Femminile -Sez. Bitritto, Associazione Ex alunni Orazio Flacco.

Tutti gli incontri sono a ingresso gratuito e regolamentati secondo la normativa anti covid fino a esaurimento posti. È prevista la diretta streaming sulle pagine social e sul canale youtube di Donne in Corriera e della Città Metropolitana. La prenotazione è obbligatoria per ogni singolo appuntamento scrivendo a info@alfabetodelsud.it