Direttora: ANNAMARIA FERRETTI Dir.: A.FERRETTI
Facciamo Notizie

'A Maglie Larghe', Amalia Franco alla Cittadella degli Artisti di Molfetta

Domenica 20 gennaio l'attrice e danzatrice porterà in scena lo spettacolo 'A Flower is not a flower'

Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 17/01/2019 di Redazione

La terza edizione della rassegna A Maglie Larghe, nata da un’idea di Alessandra Gaeta, continua con il suo tour e arriva domenica 20 gennaio, alle ore 21, presso la Cittadella degli Artisti a Molfetta, con lo spettacolo A Flower is not a flower con Amalia Franco attrice, danzatrice e costruttrice di maschere e marionette in cartapesta e termoplastica.

Lo spettacolo è una performance intensa, nata dall’immagine di una deformazione del corpo che sale dall’interno. La rappresentazione del desiderio non concesso pienamente, che si gonfia e si sgonfia, che cerca le spezzature e lo strappo per vivere. Un viaggio di trasformazione interiore. Un corpo in tumulto alla ricerca di un equilibrio perfetto che si scontra con la fragilità e la precarietà consunstanziale di un’incertezza costante, fino alla rinuncia, anche solo per un attimo, del proprio personale baricentro.

Distribuiti come appuntamenti fissi durante l’anno, gli appuntamenti di A Maglie Larghe prevedono il coinvolgimento di scuole di danza, teatro, musica, arti visive locali, comunità e associazioni dei paesi dove la rassegna avrà luogo.

Promossa dal collettivo artistico multidisciplinare Factor Hill, che da novembre 2018 a gennaio 2019 riempie gli spazi dei laboratori urbani di Palo del Colle e Molfetta con workshop e spettacoli, A Maglie larghe trae il suo titolo dalle maglie di una rete e dalle maglie larghe spesso usate dai performer durante le prove. Il suo obiettivo è realizzare un network di esigenze, condivisione, comunicazione, propaganda e sostegno agli artisti, così da far circolare le loro creazioni/opere, ma soprattutto offrire alle comunità che la ospitano una visione diversa delle arti performative. Una vera trasmissione del sapere.

Gli artisti coinvolti presenteranno spettacoli provenienti da diversi ambiti artistici: danza contemporanea, hip-hop theatre, teatro di figura e performance incentrate sul rapporto tra natura e uomo. Il tutto a cura di personaggi della scena performativa nazionale come Angelo Petracca, Amalia Franco e Leandro Annese con la Baduclan Dance Company.
Gli stessi ospiti della rassegna guideranno i workshop gratuiti destinati a due allievi per ogni scuola che aderisce al progetto e che, nella terza giornata, quella in cui è previsto lo spettacolo, apriranno le serate portando sul palcoscenico la restituzione del lavoro di studio condotto durante le giornate di workshop. Momenti preziosi per gli artisti e per il pubblico, arricchiti ulteriormente dagli incontri e dai talk di presentazione della rassegna e dei singoli spettacoli.

loading...