Direttora: ANNAMARIA FERRETTI Dir.: A.FERRETTI
21 Settembre 2021

Arpa Puglia visita i nuovi laboratori 'PolySenSe' del Politecnico di Bari

Prevista l’installazione nella città di Bari di dieci centraline di monitoraggio ambientale

Pubblicato in Ambiente il 19/05/2021 di Redazione

Il Politecnico si arricchisce di un nuovo gruppo di innovativi laboratori dedicati alla sensoristica. Distinti per attività di ricerca, i Laboratori “PolySenSe”, questo è il loro nome, sono dedicati alla ricerca e sperimentazione nei settori: Spettroscopia IR per lo studio delle sorgenti laser utilizzate; Monitoraggio ambientale e rivelazione di gas tossici; Rivelazione di Idrocarburi per applicazioni petrolchimiche; Studio di biomarker e sensori per analisi del respiro.

Ubicati nella sede del Dipartimento Interateneo di Fisica, Poliba-Uniba, occupano una area di circa 300m2. I lavori per la loro realizzazione sono iniziati a febbraio 2020 e si sono conclusi a metà aprile 2021 per un costo totale di circa 370.000€.

I laboratori si dividono in due zone, una riservata alle attività di ricerca ed una dedicata ad attività didattiche.

Il team di ricerca coinvolto nei Laboratori PolySenSe è a carattere multi-disciplinare ed include ricercatori del Politecnico e dell'Università di Bari. Coordinatore è il prof. Vincenzo Spagnolo del Poliba.

I filoni di ricerca dedicati all'inquinamento atmosferico, alla sicurezza, all'ambiente, alle applicazioni in medicina sono di grande rilevanza strategica per i ricercatori che operano nei Laboratori PolySenSe.

A queste problematiche è legato l’incontro, organizzato dal Dipartimento di Fisica presso i nuovi Laboratori Polysense, con i dirigenti di Arpa Puglia e il Dipartimento di Biologia dell'Università di Bari. L'evento è in programma giovedì, 20 maggio, ore 10,00. L’incontro sarà centrato sullo sviluppo presso i nuovi laboratori Polysense di sensori innovativi per monitoraggio ambientale basati su laser di ultima generazione ed una tecnologia di analisi innovativa ad alte prestazioni, in grado di analizzare la qualità dell’aria in tempo reale in aree urbane e/o industriali.

In particolare (progetto Europeo PASSEPARTOUT) è prevista in collaborazione con ARPA per l’installazione nella città di Bari di dieci centraline di monitoraggio ambientale, in grado di fornire in tempo reale informazioni sulle concentrazioni di inquinanti più pericolosi in termini di danni alla salute umana.