Venerdì, 12 Agosto 2022 - Ore
Buone notizie dalla Puglia

Dagli spari in onore del Santo Patrono ai festeggiamenti nicolaiani ortodossi

Il passaggio attraverso il tradizionale Festival dell’arte russa a Bari!

Pubblicato in I like Russia il 27/05/2014 da Evelina Giordano
Dai primi di maggio a Bari, la città che da millenni custodisce le reliquie di San Nicola, si respira aria di festa, ed è così che il Festival dell’Arte Russa con il “Giardino estivo delle arti” si è introdotto per l’ottavo anno consecutivo nel capoluogo pugliese, per cinque intense giornate tra mostre, concerti, spettacoli teatrali e rassegna cinematografica, per rappresentare le antiche tradizioni e la appassionante storia del popolo russo.
Grande soddisfazione, per il meritato successo, è stata espressa Rocky Malatesta, Consigliere del Sindaco per i rapporti tra Bari e la Federazione Russa, nonché Direttore Generale del CESVIR (Centro Economia e SViluppo Italo - Russo) che, in collaborazione con la Direzione dei programmi internazionali e con il sostegno del Comune di Bari, dell’Assessorato Regionale al Turismo, promuove ed organizza da diversi anni questa prestigiosa manifestazione. “Il Festival, afferma il dott. Malatesta, è entrato a far parte delle tradizioni culturali più significative del “maggio barese” e accoglie ogni anno più di cento artisti oltre a giornalisti e presenze istituzionali della Federazione Russa, dando lo spunto ad altre intese e cooperazioni non solo in ambiti culturali, ma anche sociali ed economici. Offre, indiscutibilmente, un prezioso contributo in termini di accoglienza ed economia diffusa ed è esaltante constatare come, nella settimana del Festival, migliaia di visitatori russi, dopo aver onorato le spoglie del Santo più amato al mondo, si aggirino in città ed affollino le strade del borgo murattiano, dedicando gran parte del loro tempo ad effettuare acquisti”.
Il ricco ed interessante programma del Festival dell'arte russa a Bari ha saputo anche per questa edizione
regalare momenti suggestivi e di grande festa, lasciando nei cuori, non solo dei cittadini baresi, ma anche di Polignano a Mare e di Castellana Grotte profonde ed indimenticabili emozioni.
L’Auditorium del Palazzo “Ex Poste” di Bari quest’anno ha ospitato un'ampia rassegna cinematografica russa, dedicata agli studenti del Dipartimento di Lingue e Letteratura russa, dell’Accademia di Belle arti con indirizzo cinematografico e a tutti gli amanti di cinema russo. Quattro interessanti proiezioni «Il direttore d’orchestra» Regia Pavel Lungin, «Giuda» Regia Andrey Bogatyrev, “2 Giorni”
Regia Avdotya Smirnova e «Il prof di geografia si è bevuto il mappamondo» Regia Alexandr Veledinskij, proiezione che si sono sempre concluse con interessanti dibattiti alla presenza di registi ed attori protagonisti. In rassegna anche un cartone animato “La Regina delle nevi” Regia: Маksim Sveshnikov, Vlad Barbe, presso il Cinema Esedra, esclusivamente riservato agli alunni delle Scuole primarie d'infanzia SS. Sebastiano e Domenica, e Balilla.
Le mostre di artigianato russo con le preziose icone ricamate della Scuola iconografica dell’Accademia ecclesiastica ortodossa di Mosca: “Preghiere ricamate” e l’esposizione fotografica intitolata “ La Lavra di San Sergio” , uno dei santi più venerati in Russia, sono state esposte dal 17 al 21 maggio come di consuetudine presso il Portico dei Pellegrini (pressi Basilica di San Nicola).
Nelle stesse giornate è stato possibile apprezzare un'altra mostra, di grande valenza artistica, installata nel Sottoportico del Pellegrino,“Bari 100 x %”, cento scatti fotografici di tredici artisti pugliesi e tre russi, che hanno ritratto il fascino della città di Bari e della sua anima legato al mondo russo/ortodosso, con l'obiettivo di valorizzarla e promuoverla nel mondo. Cinque le tematiche individuate: Bari dall’alto, Bari dal mare, Bari a tavola, Bari spirituale e Bari e la moda. Un progetto generato dal successo del lavoro fotografico di Roberto Sibilano “ Miraggi. Bari, città di San Nicola”, presentato a Mosca a dicembre 2013 in occasione del 4^ Festival dell'arte italiana a Mosca: Suggestioni di Puglia. “
Tutto il calore del popolo russo è stato trasmesso dai colori, la simpatia e la bravura del pluripremiato “Complesso siberiano “RUS” della città di Omsk, che con le splendide coreografie e la varietà di musica e balli ha infiammato di simpatia le Piazze dell’Orologio del Comune di Polignano a Mare (Bari) e del Ferrarese di Bari.
Con il loro canto e le possenti voci, il Coro Ortodosso della Diocesi di Mosca in concerto ha reso un luogo, già di per sé mistico, soprannaturale, le Grotte di Castellana, conquistando come per incanto e con la spiritualità del momento, tutti i presenti. Il Coro Ortodossa, con la stessa intensità ha tenuto un secondo concerto nella incantevole Chiesa di San Giuseppe, nel Quartiere Madonnella di Bari, entusiasmando la numerosa platea.
L'accogliente Teatro Forma di Bari ha invece ospitato il concerto della eccezionale “Orchestra Municipale di Serghiev Posad”, in compagnia di tre superlativi solisti lirici.
L'arte del canto è stata protagonista principale della serata nell'Auditorium della Vallisa con l’imperdibile performance dei Solisti del Teatro Mariinskij di S.Pietroburgo . I tre artisti Liulkin Roman (basso) Maria Baiankina (soprano) e Yulia Matochkina (mezzo soprano), magistralmente diretti dall’artista Emerita della Russia Larisa Gherghieva nonché direttore artistico dell’Accademia Giovani Cantanti del Teatro Mariinskji, hanno incantato il pubblico attento e caloroso.
Infine, a rendere lustro all'8^ Festival dell’Arte Russa a Bari, mercoledi 21 Maggio scorso è stata la sottoscrizione dell'accordo di gemellaggio tra il Comune di Bari e Kostroma, la quarta città russa dopo Sergiev Posad, Vladimir e Zvjozdnaya gorodka che, in questi anni, suggella un rapporto fraterno e virtuoso con il capoluogo pugliese contribuendo, attraverso interessanti scambi culturali, a rafforzare le relazioni di amicizia e collaborazioni in ambiti economici.
Con il profondo intento di mantenere alta l’attenzione e la passione per il nostro meraviglioso territorio, il CESVIR rinnova l’appuntamento al prossimo dicembre per il “V Festival della Arte Italiana a Mosca- Suggestioni di Puglia”, che porterà in terra di Russia altri talenti pugliesi in ambito artistico e culturale.


loading...