Domenica, 7 Giugno 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Rc auto: Ivass smaschera siti comparativi. Confconsumatori: oscurare quelli non affidabili

Diversi i profili di criticità emersi

Pubblicato in I like Consumatori il 26/11/2014 da Confconsumatori Puglia
Pubblicati gli esiti di una indagine Ivass che smaschera i siti di comparazione sui prezzi RC Auto, i quali, secondo l’Ente, fanno confronti solo (o quasi) tra i prodotti delle imprese con cui hanno concluso accordi e da cui prendono provvigioni; la comparazione è basata esclusivamente sul prezzo e non tiene conto delle diverse caratteristiche dei prodotti in termini di massimali, franchigie, rivalse ed esclusioni: questo vuol dire che si confrontano prodotti disomogenei e non sempre adeguati alle esigenze dei consumatori. L’Ivass ha chiesto correzioni entro il 31 gennaio 2015. Considerata la forte diffusione dei siti di comparazione online dei prodotti assicurativi nel settore Rc auto (nel 2013 sono stati effettuati circa 12,9 milioni di preventivi attraverso 6 siti operanti in Italia), l’Istituto di vigilanza sulle assicurazioni ha verificato la trasparenza e la correttezza delle informazioni fornite ai consumatori dai principali portali: chiarezza.it, comparameglio.it, facile.it, segugio.it, 6sicuro.it e supermoney.it.
Diversi i profili di criticità emersi. In generale, il numero delle compagnie pubblicizzate è superiore a quello delle imprese effettivamente confrontate e il fatto che si prendo in considerazione solo il prezzo comporta il confronto di prodotti disomogenei e non sempre adeguati alle esigenze assicurative dei consumatori. Questo rischio è inoltre amplificato dalla diffusa pratica dell’abbinamento automatico di coperture accessorie non richieste dall’utente.
Ricordiamo che l’unico sito comparativo, completo di tutti i 68 soggetti presenti nel mercato, è www.tuopreventivatore.it gestito dall’Ivass”. www.confconsumatoripuglia.it