Lunedì, 14 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Nuova direttiva UE: i paesi membri sono liberi di vietare le coltivazioni OGM

La direttiva entrerà in vigore già dalla prossima primavera

Pubblicato in I like Consumatori il 15/01/2015 da Confconsumatori Puglia
Il 14 gennaio, il Parlamento UE ha approvato definitivamente la nuova Direttiva europea che permetterà agli Stati membri di limitare o vietare, sul proprio territorio, la coltivazione di organismi geneticamente modificati già autorizzati a livello comunitario. La direttiva entrerà in vigore già dalla prossima primavera. Nella nuova direttiva sono state accolte molte delle richieste che il Parlamento aveva approvato nella sua prima lettura, e che hanno rafforzato le posizioni dei paesi tradizionalmente contrari agli Ogm, come l’Italia.
Le nuove norme dovrebbero consentire agli Stati membri di vietare o limitare la coltivazione di Ogm per ragioni di politica ambientale, anche indipendentemente dalle ragioni espresse nella valutazione dei rischi legati alla salute e all’ambiente, effettuata dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA). Gli Stati membri potranno inoltre vietare le colture Ogm per altri motivi, quali gli obiettivi di pianificazione urbana e rurale, l’impatto socio-economico, per evitare la presenza involontaria di Ogm in altri prodotti, e gli obiettivi della politica agricola. I divieti potrebbero inoltre includere anche i gruppi di Ogm designati in base alla varietà o alla caratteristica.
È una scelta che risponde alle attese degli agricoltori italiani che hanno a cuore la qualità, la tipicità dei nostri prodotti alimentari e la distintività del nostro modello agricolo, fondato sulla qualità, piuttosto che sulla quantità delle produzioni.    www.confconsumatoripuglia.it