Giovedì, 24 Settembre 2020 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Il pranzo di Natale della Misericordia

San Francesco diceva: “il Natale è la festa delle feste”

Pubblicato in Solidarietà il 27/12/2015 da Carmelo Colelli
Carmelo Colelli

Il giorno di Natale 2015, un gruppo di persone, a Bari, ha scelto di condividere il pranzo con tantissimi nuovi amici. Per realizzare ciò era necessario un ambiente grande ed accogliente, la scelta è ricaduta sulla sala teatro della chiesa di San Francesco D’Assisi, nel quartiere Japigia di Bari.

I frati hanno ben accolto l’idea ed il gruppo si è adoperato per consegnare i circa 120 inviti e iniziare i preparativi necessari.

Un pranzo per “i nuovi poveri”, nella casa di colui che volle essere povero: San Francesco.

San Francesco diceva: “il Natale è la festa delle feste”, questa festa deve abbracciare tutti, nessuno escluso.

Sono tanti “i nuovi poveri” che ogni giorno incontriamo per strada, agli angoli, sulle panchine nei giardini della città. Sono anziani soli, immigrati, famiglie in difficoltà, italiani senza lavoro, gente che vive la propria sofferenza per strada, poveri ma ricchi di umanità e grande dignità. Per molti, sono esseri invisibili, hanno età diverse, lingue, tradizioni, religioni diverse, un grande popolo senza confini.

Gli organizzatori del pranzo sono giovani e meno giovani, che hanno scelto di essere presenti nella vita di coloro che hanno bisogno, desiderosi di essere portatori di amore e speranza. Essi appartengono al gruppo barese della Comunità di Sant’Egidio, che opera a Bari da molti anni e del gruppo “Giovani per la Pace” affiliati alla stessa.

Da trent’anni, la Comunità di Sant’Egidio riunisce intorno ad una grande tavola uomini e donne di vari angoli del Mondo tutti uniti dal filo rosso dell’Amore e della Solidarietà e festeggia il “Natale” come punto di partenza per l’accoglienza dell’altro.

Nella nostra città il pranzo di Natale viene offerto da più di dieci anni.

Anche quest’anno, è stato allestito con tutto quello che la generosità, di molti baresi ha donato, i volontari hanno cercato, raccolto, preparato il necessario, si sono adoperati per allestire e per servire.

Nel grande salone tanti tavoli, opportunamente apparecchiati e abbelliti, hanno trasformato la sala teatro in una accogliente location natalizia.

Su un grande pannello campeggiava una colomba bianca che attraversa in volo l’arcobaleno della Pace, simbolo della Comunità di Sant’Egidio e la scritta: “Pranzo di Natale della Misericordia della Comunità di Sant’Egidio”.

Negli occhi di tutti i volontari brillava la gioia dell’attesa.

La sala pian piano si è riempita e la festa è iniziata.

 “Questo è il vero Natale”:

portare la festa negli angoli più bui, più freddi, più sperduti e dimenticati, portare amore e calore in tanti cuori in cui spesso regna la solitudine.

E’ stata una bellissima grande festa, una vera grande famiglia che accoglie e si accoglie.

Gli amici della Comunità di Sant’Egidio prima di salutare i loro ospiti hanno consegnato ad ognuno un regalo: sciarpe, berretti, coperte, per riscaldare il cuore e il corpo di coloro che ritorneranno nel “freddo” della strada.

I volontari della Comunità torneranno in strada a cercare ed aiutare chi ha bisogno, il loro impegno settimanale è quello di preparare ogni Martedì sera dei pasti caldi da offrire a chi ne ha bisogno, punto di incontro la piazza antistante la stazione ferroviaria, nelle altre sere il pasto caldo viene offerto da altre associazioni di volontari.

Un nostro piccolissimo gesto e un grande aiuto per chi ha bisogno.