Giovedì, 14 Novembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Vi presentiamo l’oliviCOOLtore dell’eccellenza

Dice Don Pasta: “L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro, il soffritto e il pomodoro”

Pubblicato in Il gusto delle #santorine il 12/02/2014 da Angela e Micaela Santoro
Ognuno di noi ha l’illuminazione, la chiamata, il segnale. Quel giorno in cui tutto è chiaro e sappiamo esattamente cosa vogliamo fare nella nostra vita. È un attimo, una sensazione e accade per caso. O forse no.
Per noi quel giorno è arrivato anni fa, quando una reduce da anni di studio di sassofono in conservatorio e l’altra con una laurea in Economia in tasca, scegliemmo di tornare a casa. E di provare a cambiarla un po’.
Ma che cosa ha fatto di due sorelle, #lesantorine?
La passione, certo. La creatività, senza ombra di dubbio. Ma ci sono stati incontri che hanno cambiato il nostro modo di vedere un lavoro, persone che ci hanno insegnato che non vi è nulla di più soddisfacente che far crescere qualcosa di proprio rendendolo unico.
C’è una persona in particolare che ci ha ispirato in questi anni, una persona che è stata per noi un’inconsapevole faro, una fonte inconscia di continui stimoli, poiché ha fatto della sua umile professione un mestiere “cool”.
Mestiere COOL numero #2 – L’oliviCOOLtore
Olivicoltore: colui che si dedica alla coltivazione dell’olivo. OliviCOOLtore: colui che fa diventare l’olivo, e il suo olio, il nuovo Chanel n. 5.
In Puglia l’olivo è la coltura più diffusa, ogni famiglia ha il suo appuntamento con il raccolto ad ogni fine d’autunno, piccolo o grande che sia. “L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro, il soffritto e il pomodoro”, come dice il grande Donpasta. Difficile quindi rendere un prodotto così largamente diffuso nella nostra penisola, un prodotto originale e diverso da tutti gli altri.
E qui arriva l’oliviCOOLtore: disegna un orcio in ceramica per contenere il suo nettare divino. E lo rende di moda.
Dal primo orcio alla fashion week di Milano il passo è stato breve. Tutti lo vogliono, il successo dell’orcio lo porta a New York, Parigi, Mosca, Tokio, Dubai, Londra, Washington. Dai quattro colori iniziali passa alla prima collezione in esclusiva per un grande brand newyorkese, ogni stagione presenta i nuovi colori esattamente come fanno i grandi stilisti, con le collezioni S/S e A/W (primavera/estate ed autunno/inverno per i comuni mortali n.d.r.).
Fa una scelta precisa: imbottiglia solo due cultivar, Coratina e Peranzana, le più rappresentative del suo territorio. In purezza. Il suo è un olio pluripremiato dalla critica, fatto con meticolosa passione, ma che lui ha reso inconfondibile nell’aspetto e nell’immagine.
Lo scorso anno presenta in anteprima all’ultimo piano della Rinascente di Milano, Coolors (non siamo noi che siamo fissate): una collezione di orci in vetro soffiato raffinato, in edizione limitata, coloratissimi e fashion. Good food in good fashion. Il buon cibo si mescola alla moda, confondendosi con essa, contaminandola e migliorandola. Grazie ad una brillante scelta di marketing il sapore della Puglia fa il giro del mondo, grazie ad un uomo che, dopo anni trascorsi a lavorare con i numeri e la finanza, ha scelto di dedicarsi alla calma dei suoi uliveti mischiata alla frenesia dei suoi viaggi.
Savino Muraglia, dell’Antico Frantoio Muraglia di Andria.
“La vita non è una questione di come sopravvivere alla tempesta, ma di come danzare nella pioggia!"

Ad Maiora