Mercoledì, 18 Luglio 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari, presentato il #Bifest2018: al Petruzzelli la versione restaurata di 'Ultimo tango a Parigi'

Il capolavoro di Bernardo Bertolucci chiuderà il festival. Annunciati gli attori e i registi che saranno premiati dal 21 al 28 aprile

Pubblicato in Bifest2018 il 13/04/2018 da Redazione
Foto Emanuele Scarpa


Tutto pronto per il Bifest 2018. Il festival cinematografico si terrà a Bari dal 21 al 28 aprile e sarà diviso tra teatro Petruzzelli e Circolo Barion. Questa mattina a Roma sono stati resi noti gli ultimi dettagli sulla manifestazione. Il Teatro Petruzzelli ospiterà sei film in anteprima nazionale e mondiale: End of Justice con Dan Gilroy e Denzel Washington, Unsane di Steven Soderbergh, The reports on Sarah and Saleem di Muayad Alayan, La Douleur di Emmanuel Finkiel, The Captain di Robert Schwentke, Prima che la notte di Daniele Vicari e Ultimo tango a Parigi, versione restaurata in 4K del capolavoro di Bernardo Bertolucci, che chiuderà il festival. Il regista e premio oscar del film sarà a Bari per ritirare il premio Federico Fellini disegnato da Ettore Scola. Nel pomeriggio invece Giuseppe Tornatore tornerà a Bari con ‘Nuovo cinema Paradiso, 30 anni dopo’, opera presentata proprio nel capoluogo pugliese nel settembre del 1988. In programma anche un cinceconerto per ricordare Armando Trovajoli.

Grandi nomi per le lezioni di cinema, uno degli appuntamenti più attesi dal pubblico: Pierfrancesco Favino sarà sul palco del Petruzzelli il 21 aprile dopo la proiezione di A.C.A.B., seguirà l’incontro con Pippo Baudo che racconterà la sua carriera da presentatore e uomo di spettacolo, Micaela Ramazzotti interverrà il 23 aprile dopo la proiezione di ‘La prima cosa bella’ mentre l’incontro con Mario Martone è in programma giovedì 25 aprile. Chiudono il programma gli incontri con la presidente del Bifest, Margarethe Von Trotta, che dialogherà con Gianrico Carofiglio e Giancarlo De Cataldo (26 aprile) oltre agli appuntamenti con Vittorio Storaro e Bernardo Bertolucci.

La sezione Cinema & scienza sarà dedicata al regista tedesco Werner Herzog, mentre le novità dell’edizione 2018 sono le sezioni “cinema e arte”, “cinema e medicina” e “cinema e musica”: per ogni rassegna saranno proiettati tre film significativi, uno dei quali in anteprima mondiale (Le memorie di Giorgio Vasari: un artista toscano di Luca Verdone).

Sono stati resi i noti i premi assegnati fra i migliori film italiani dell’anno: Gianni Amelio riceverà il premio ‘Mario Monicelli’ per il miglior regista per ‘La Tenerezza’, il premio per la migliore attrice protagonista va a Lucia Mascino per ‘Amori che non sanno stare al mondo’ di Francesca Comencini mentre Renato Carpentieri vince il riconoscimento per il miglior attore protagonista per il suo ruolo in ‘La Tenerezza’.

 

“La cultura è il principale motore dello sviluppo civile – ha dichiarato il governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano - ma anche economico, di una comunità. Questi investimenti alimentano l'attrattività della Puglia, che è una regione dove la bellezza e l’ambiente vengono difesi, i diritti delle persone tutelati, la creatività è considerata un elemento di progresso, dove la cultura è disponibile e fruibile da parte di chiunque. Proprio come nel caso del Bif&st, festival di popolo, non solo di star o grandi registi. Un festival con una partecipazione enorme di pubblico e di giovani, che imparano a conoscere il cinema in tutti i suoi aspetti. Il Bif&st è come un grande copione cinematografico, perché racchiude in sé una storia che offre una vetrina del cinema italiano come non ce ne sono in altri luoghi”. 



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet