Venerdì, 18 Agosto 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Numeri da capogiro per il #Bifest2016, 75.000 gli spettatori che hanno partecipato ad eventi e proiezioni

Si lavora già per l'edizione 8 e mezzo dedicata a Vittorio Gassman

Pubblicato in Bifest2016 il 10/04/2016 da Redazione Speciali

La settima edizione (e mezza) del Bif&st-Bari International Film Festival ha fatto registrare numeri di tutto rispetto: 75.000 spettatori  (2.000 in più della precedente edizione) partecipanti a 290 eventi fra proiezioni, lezioni di cinema, conversazioni e master classes, incontri, conferenze stampa, focus svoltisi negli otto giorni del festival, dal 2 al 9 aprile 2016. Gli ospiti sono stati 397, di cui 300 ospiti cinema, fra i quali 55 registi e 62 fra attrici e attori, 35 giornalisti stranieri e 41 inviati della stampa italiana, oltre ad un numero imprecisato ma massiccio di giornalisti della stampa pugliese. Così come imprecisato è il numero relativo al pubblico che ha visitato le tre mostre allestire in Piazza del Ferrarese, nel foyer del Teatro Margherita e nell’ex Palazzo delle Poste.

Il festival – promosso dalla Regione Puglia, soggetto attuatore l’Apulia Film Commission, sostenuto con fondi P.O.R. Puglia 2014-2020, asse VI, obiettivo tematico 6.7 – ha avuto un costo lordo di 1.100.000 euro cui si sono aggiunti 70.000 euro messi a disposizione dal Consiglio di Gestione SIAE per l’organizzazione del Tributo dedicato al presidente del Bif&st, Ettore Scola, tributo altrimenti irrealizzabile.

Stampa scritta e televisione hanno segnalato in crescendo la straordinaria partecipazione di pubblico a tutte le attività del festival. Ma i più sbalorditi per questo straordinario successo sono stati i tantissimi registi e attori che hanno preso parte ai vari eventi, in particolare quelli che hanno visti protagonisti Liliana Cavani, Francesca Archibugi, Marco Bellocchio e Claudia Cardinale, Roberto Faenza, Paolo Taviani, Luciano Tovoli, Paolo Virzì, Toni Servillo, Pif, Ornella Muti, Sergio Rubini e Laura Morante.

Fra gli ospiti intervenuti importante la presenza del direttore del Bonlieu Scène Nationale di Annecy, Salvador Garcia, e del direttore del Festival del cinema italiano di Annecy, Jean Gili, con i quali sono state avviate le procedure per l’attivazione di un gemellaggio internazionale fra il Bif&st e il festival di Annecy in preparazione di un incontro ufficiale fra il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e il presidente della grande Région Auvergnes Rhöne Alpes per la formalizzazione e l’annuncio del gemellaggio.

La dedica dell'edizione del prossimo anno, quella che per il direttore Felice Laudadio è la numero 8 e mezzo, sarà per Vittorio Gassman. Annunciato anche il ritorno della sezione internazionale.

 



loading...