Mercoledì, 21 Novembre 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

La Puglia meta gay friendly nazionale e internazionale

Nella Tenuta Monacelle si conclude il percorso formativo Party Friendly

Pubblicato in Turismo il 30/05/2014 da Redazione
Nella Tenuta Monacelle si chiude oggi il corso di formazione interprofessionale "Dalla cultura delle differenze al friendly come processo-azione".
Il corso è stato attuato da FederTerziario Bari e finanziato da Fonditalia, Fondo Paritetico Interprofessionale per la formazione continua. E’ stato ideato e progettato dall’associazione di promozione turistica “Partifriendly” con la collaborazione del Prof. Alessandro Taurino, docente del Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia e Comunicazione dell’Università di Bari e gestito da “Studio Schena”, società di consulenza e soluzioni integrate per il mondo del lavoro.Durante l’evento sarà ufficialmente consegnato l’attestato di partecipazione ai corsisti e alle corsiste che hanno preso parte al percorso formativo "Dalla cultura delle differenze al friendly come processo-azione".
Partifriendly e Albatravel Lecce lanciano un nuovo brand dedicato al turismo gay friendly in Puglia: “Apulia No Differences”. L’immagine decisamente esplicita, è quella di un letto matrimoniale su un bagnasciuga da sogno, e a far da cornice un sottotitolo altrettanto eloquente: “Share it as you wish”, ovvero, “dividilo con chi ti pare”.
Almeno in Puglia l’accoglienza turistica alle coppie gay e lesbiche italiane e straniere sembra garantita. Il brand, presentato in anteprima alla Fiera No Frills di Bergamo, ha trovato attenzione e interesse da parte dei tour operator stranieri presenti. L'idea di una nuova offerta dedicata al turismo gay friendly è nata un paio di anni fa ed è stata seguita da dodici mesi di studi di mercato. Effettivamente la richiesta stava crescendo. In seguito c'è stato l'incontro con Parti Friendly di Bari e "Apulia No Differences" è diventato realtà.
É doveroso precisare che parliamo di gay friendly e non di gay only, non si tratta di ghettizzare ma di venire incontro alle esigenze di chi vuole godersi un soggiorno enogastronomico e culturale nel nostro territorio senza preoccupazioni per reazioni dettate dalla mancanza di rispetto e ignoranza che ancora esistono in Italia e invece sono da considerarsi acqua passata in nazioni come la Spagna, Francia e Olanda.
E del resto in gran parte dei paesi europei e in Usa, il matrimonio gay e in taluni casi l’adozione è già una realtà consolidata, che muove un segmento di mercato non indifferente anche dal punto di vista del turismo, con la novità dei viaggi di nozze, in crescita.


loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet