Mercoledì, 13 Dicembre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

'Sapori e colori d’autunno', un week end ricco di attività per sperimentare la Puglia

Oltre settanta progetti in tutte le sei province con tante attività e con diversi appuntamenti fino a fine dicembre

Pubblicato in Turismo Enogastronomia il 16/11/2017 da Redazione

Nel prossimo weekend di “InPuglia365 – Sapori e colori d’autunno”, ancora tante attività gratuite per i viaggiatori e i cittadini pugliesi in tutti i territori della Puglia che riguardano l’enogastronomia e il turismo slow. I settantotto progetti ammessi a finanziamento con l’avviso di Pugliapromozione si snodano in tutte le sei province con tante attività e con diversi appuntamenti ogni week end fino a fine dicembre. L’autunno pugliese diventa ricco di occasioni per sperimentare tutti i territori e per vivere una stagione veramente unica e affascinante.

“Grazie a Inpuglia 365 Sapori e colori d’autunno è possibile fare in Puglia una ricca esperienza di viaggio anche in autunno. Abbiamo stimolato le imprese turistiche pugliesi a elaborare itinerari e percorsi che ruotano intorno al cibo e al paesaggio rurale, declinati con le bellezze naturali e le produzioni locali tipiche, l’archeologia e le arti creative (teatro, fotografia, musica) -commenta l’Assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone - Le proposte sono tante e tutte molto interessanti, innovative e creative e promuovono il lifestyle pugliese. In questo modo abbiamo animato il territorio della Puglia con una offerta turistica di qualità fondata su cultura, cibo e sport, garantendo una buona accoglienza ai turisti che abbiamo invogliato a venire anche fuori dalla stagione balneare". 

Tanti gli itinerari slow previsti alla scoperta dei luoghi e dei processi di produzione (frantoi, masserie), attività legate a saperi e mestieri della tradizione; immersioni subacque, anche tattili per non vedenti, ed escursioni in barca e su catamarano, performance artistiche incentrate sull’intreccio tra enogastronomia e arte. Le attività includono visite guidate e aperture straordinarie, percorsi e itinerari, laboratori, attività di ecoturismo e sport, ciclopasseggiate, installazioni multimediali (www.inpuglia365.it.) Nei progetti è stata data massima attenzione al tema dell’alimentazione sana come elemento fondamentale per il benessere, insieme allo sport, e al tema delle intolleranze alimentari. Tantissime le attività per famiglie e bambini con percorsi ad hoc, laboratori didattici e sensoriali.

 A Taranto la Jonian Dolphin, con il progetto “Puglia d’amare”, vi accompagna in catamarano nel golfo di Taranto  per una escursione  per avvistare i delfini che vivono in questa area marina ( booking@joniandolphin.it). Per gli appassionati di trekking l’Associazione Puglia Trek&food vi invita con il progetto “Genius Loci & Genius Coci” a Crispiano alla masseria Amastuola per un percorso sulle orme del tempo tra viti e archeologia con una particolare attenzione anche a ospiti celiaci, vegetariani e intolleranti al lattosio; escursioni adatte anche a famiglie con bambini ed animali ( prenotazioni 3490767071).

Nel barese invece questo week end le famiglie con bambini piccoli, con una particolare sensibilità green, possono andare a Ruvo di Puglia, Centro Visita Torre dei Guardiani, Parco Nazionale dell'Alta Murgia, per un laboratorio didattico sull'alimentazione, dedicato ai più piccoli al quale segue una merenda a tema, con prodotti bio e di stagione; il progetto, organizzato da Verderame, si chiama “Foglia mista” ( fogliamista@gmail.com )  e vi porta a spasso per la Puglia a caccia di erbe spontanee.  A Canosa di Puglia Turisti in Puglia Incoming organizza “Inside Puglia speciale autunno”: visita guidata del borgo e nel pomeriggio preparazione della focaccia con le erbe spontanee autunnali. E ancora la Sagra del Cardoncello a Gravina si arricchisce, grazie alla Proloco di Spinazzola, di un convegno sui prodotti biologici, show cooking e degustazione di prodotti tipici, laboratori artigianali e di riscoperta dell’olio novello info@prolocospinazzola.it . A Palo del Colle il “Colore Nascosto”, organizzato da Argo Puglia (argopuglia@gmail.com ): una visita guidata alla chiesa della Madonna di luso e alle chiese di San Giacomo e di San Domenico. A Mola “Trek&Tower”, organizzato da Serapia (www. coperativaserapia.it): escursioni in barca da San Vito a Mola di Bari e a Polignano a Mare e poi degustazione di crudo mare, pastinaca di San Vito Slow Food e vino bio. E ancora trekking da Polignano a Mare a Torre Incina. Sempre a Polignano a mare per scoprire e vivere il “mare d’autunno”. Attraversando campagne, tratturi e contrade si arriva da Genna alla costa di Polignano a Mare (gennainfo@gmail.com); organizzato anche un laboratorio “ora et labora” con le suore presso il Convento rurale dell’Immacolata e pranzo sul mare. Ancora a Mola di Bari (Infopoint Mongolfierafamilylab Iapigia), organizzato da Idee Aps Puglia, “A Misura di bambini”: tradizioni e sapori al mercato del pesce  e Giochi e sapori al Castello di Mola. A Molfetta il Centro studi Terrae organizza “Ti raccontiamo la natura” (tiraccontiamolanatura.@gmail.com) con una visita guidata a Casa Museo Poli e a Bisceglie una visita guidata ai dolmen preistorici e ai casali immersi tra gli ulivi del territorio.  A Putignano e Castellana Grotte trekking in bici (info@legamabineteputignano.it ) “Saperi e colori del Barsentum”.

 

Tantissime le iniziative a Lecce e dintorni. Al castello di Acaya videoproiezione interattiva e visori 3D organizzata da Arte Amica: un “Viaggio fra sacro e profano” alla scoperta dei sapori di Puglia ( www.arteamica.com ); a Presicce la Compagnia Salvatore Della Villa a Palazzo Ducale, organizza "Farine Speciali": a lezione di cucina con il food blogger Alessandro Zezza ( salvatoredellavilla.teatro@gmail.com ). A Lecce Arva Archeologica organizza un percorso medievale: “Miele, Olio e Spezie” e una visita guidata all’Abbazia di Santa Maria di Cerrate e alla Chiesa dei Santi Niccolò e Cataldo di Lecce. ( arva.archeologica@gmail.com ).E ancora “Mani in pasta”: un itinerario che inizia con la Semina partecipata di un campo di grano a Marittima di Diso, prosegue con una visita alla “Case delle AgriCulture di Tullia e Gino” e con un laboratorio di pastificazione a Castiglione d’Otranto – fraz di Andrano(www.cooperativacarryon.org ).  Ancora un laboratorio sensoriale con degustazione bendata di vini presso il Castello Aragonese di Palmariggi e un laboratorio di archeologia sperimentale con pranzo ad ispirazione preistorica www.cemtrodiculturagiuggianello.com.Protagonista la tessitura tradizionale e l’intreccio per il progetto “Paesaggi, passaggi  ed assaggi del Salento estremo” di Arches a Gagliano del capo che prevede una visita guidata a Palazzo Ramirez di Salve con laboratorio di ricamo e tessitura, a Salve, Lucugnano, Gagliano del Capo, Casamassella (Uggiano La Chiesa). (www.associazionearches.it ). “Ci vuole un fisico bestiale” è invece il progetto basato sullo sport del Gal Capo di Leuca: un laboratorio del gusto presso l’agricampeggio “Terra di Moro” con attività motoria gal@galcapodileuca.it .

Nel brindisino “Storia di gusti e borghi”, organizzato da Marte: nella borgata di Serranova, centro visite di Torre Guaceto, visite guidate con degustazione e trekking pet nel Borgo (info@visiteguidatepuglia.com). Con il progetto “Pozioni Pugliesi”, organizzato da Puglia Avventura, nelle acque antistanti l’area marina di Egnazia immersioni subacquee e diving tattile per non vedenti e a seguire “Pescatori per un giorno” ( info@pugliavventura.com ). Ancora immersioni tattili per non vedenti con L’anfora, sempre a Egnazia, alla scoperta di antiche strutture di età romana. Quindi visita al Museo nazionale e Parco archeologico di Egnazia (lanfora.asd@tiscali.it ). Organizzato da Millenari di Puglia il progetto “Paesaggi da gustare” alla Masseria Fragnite per un incontro sui formaggi dei pascoli cegliesi e alla Masseria Mozzone per un incontro sul’olio (info@millenaridipuglia.com.).
I programmi completi e i riferimenti per le prenotazioni sul sito www.inpugli365.it



loading...