Giovedì, 18 Ottobre 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Alla scoperta delle Isole Tremiti, il paradiso più selvaggio d’Italia

Tra le località turistiche più importanti dell’intera regione, per la qualità incredibile delle sue acque di balneazione, ma anche per le ricchezze storiche e culturali

Pubblicato in Turismo il 14/04/2018 da Teresa Salerno

Negli ultimi anni nel settore turistico la Puglia ha saputo scalare diverse posizioni per quanto concerne le mete estive più desiderate dagli italiani e stranieri. Tra i tanti bellissimi posti che tale regione mette a disposizione dei turisti, troviamo anche cinque lembi di terra frastagliati, scavati da profonde grotte che fanno parte del Parco Nazionale del Gargano e che costituiscono le Isole Tremiti.

 

Pur essendo uno dei centri più piccoli e il secondo meno popoloso di tutta la regione, è una delle località turistiche più importanti dell’intera regione, per la qualità incredibile delle sue acque di balneazione, insignite più volte del riconoscimento di Bandiera Blu, ma anche per le ricchezze storico e culturali che questa terra offre. In questi ultimi anni le Isole Tremiti sono diventate molto richieste da turisti di tutto il mondo, grazie alla crescita del settore turistico che ha registrato questa zona della Puglia, ma soprattutto grazie anche alla facilità di collegamento finalizzata al raggiungimento delle isole. Moby, azienda leader nel trasporto persone su nave, ha messo in campo una fitta rete di traghetti che permettono di raggiungere le isole in modo facile e confortevole, un riferimento puntuale ed efficiente per tutti coloro che vogliono raggiungere e soggiornare alle Tremiti.

 

Le Isole Tremiti si presentano come cinque lembi di terra frastagliati, che sono scavati da grotte profonde e difficili da raggiungere anche attraverso l’utilizzo di barche, ma che proprio per questo motivo risultano essere dei veri angoli di paradiso, con una natura intatta e pieni di bellezze spettacolari. Un ecosistema la cui bellezze e integrità viene attentamente tutelata dalle autorità del Parco Nazionale. Dal punto di vista geografico le Tremiti si presentano come cinque piccole isole, della superficie complessiva di circa 3 chilometri quadri, che sono posizionate a dodici miglia dalle coste del Gargano e a 24 dalle coste del Molise e ricordano molto le tipiche isole caraibiche, e proprio per questo sono molto apprezzate da coloro che amano la natura e il mare.

 

Proprio quest’ultimo si caratterizza per acque dal colore spettacolare, che prende mille sfumature e che rappresenta il luogo ideale per effettuare immersioni. Costeggiando le isole è possibile scoprire le numerose calette, grotte e baie che sono una meta d’obbligo per chi fa visita a questi luoghi. Delle cinque isole che compongono le Tremiti, solo quattro sono visitabili, la prima è San Nicola, caratterizzato come un bastione in roccia bianca munito di torri e fortezza, che annovera tra le sue bellezze Cala Diamante, Cala Tamariello, Cala Tramontana, Cala degli Schiavoni e la grotta del Coccodrillo.

 

La seconda è San Domino, caratterizzata dalla presenza del pino d’Aleppo, è l’isola principale, e qui potete trovare diverse strutture alberghiere, villaggi e locali tipici del luogo. La terza è Capraia, isola disabitata, dove nidificano i gabbiani reali, un vero paradiso per i sub. La quarta isola è Cretaccio, che è di fatto uno scoglio molto amato da coloro che praticano le immersioni, mentre la quinta è Pianosa, inaccessibile in quanto riserva marina integrale.

 

Isole in cui sono pochissimi gli abitanti presenti, mentre sono quasi inesistenti le automobili, e gli unici modi di spostamento sono le biciclette, gli scooter e le navette degli hotel.



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet