Domenica, 22 Luglio 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

"Esci con me", viaggiatori in confusione sull'iniziativa delle Fal

Mail di protesta alla nostra redazione, mai ricevuta risposta dai canali di comunicazione

Pubblicato in Sviluppo il 06/02/2014 da Redazione
Sul sito delle Ferrovie Appulo Lucane c’è un video ed un comunicato stampa. Evidentemente troppo poco per i viaggiatori che da poco meno di una settimana si stanno confrontano con “Esci solo con me”, la novità che ha portato nella stazione di Bari centrale i varchi automatici ed un bel po’ di code in più.
Sono già diversi i pendolari che hanno scritto alla nostra redazione per segnalare la loro difficoltà nel comprendere l'utilizzo del nuovo titolo di viaggio con QR code, ma anche il disagio che subiscono per colpa dei tempi di attesa in coda quasi sempre troppo lunghi.
I tornelli consentono il passaggio solo quando il codice a barre bidimensionale (QR code), stampigliato sul biglietto, viene fatto scorrere lentamente attraverso il lettore ottico: il codice viene inquadrato e le porte si aprono. “L’operazione non è facile per tutti, e nella maggior parte dei casi causa ressa e rallentamenti alle code”, scrive nella sua mail Filippo. E continua, “Mi è già capitato un paio di volte di restare bloccato in coda e vedere il mio treno sfrecciare in lontananza. Non è stato piacevole, anche perché è accaduto di sera dopo una dura giornata di lavoro”.
La rivoluzione ha riguardato anche i biglietti che adesso riportano la tratta del viaggio "origine - destinazione". Anche in questo caso – sempre a detta degli utenti - l’informazione non viene giudicata esaustiva.
Il sito Facebook delle Fal recita: Le Ferrovie Appulo Lucane stabiliscono un contatto diretto con i propri utenti: aggiornamenti real-time e ascolto attivo. Vogliamo cambiare insieme a voi il modo di viaggiare in Puglia e Basilicata.
(https://it-it.facebook.com/ferrovie.appulolucane).
Buone intenzioni certo, ma che nella realtà non rispettano quel coinvolgimento auspicato. Marina che ci scrive, lo definisce addirittura “latitante”.
Nel comunicato pubblicato su FB nei giorni relativi alla presentazione del nuovo sistema (28-29 gennaio), il passaggio in cui si fa riferimento "alla validità dei biglietti a corsa semplice", viene giudicato da tutti poco chiaro. E la nostra lettrice social, che dalle Fal non ha ottenuto risposta, ha deciso riproporre attraverso le sue domande per non darsi per vinta e, chissà, anche per capirci qualcosa: “il biglietto sarà valido solo il giorno dell'emissione? I titoli di viaggio non si potranno più acquistare - come in tantissimi fanno - in anticipo, per averne di scorta? Il biglietto scadrà come lo yogurt?
“I viaggiatori, quelli che non ignorano, sono fortemente preoccupati – scrive infine Franco che viaggia ormai da vent’anni - se è vero che le Fal vogliono cambiare "insieme a noi”, perchè non ragionano insieme a chi il treno lo vive quotidianamente?
Questo servirebbe a migliorare la qualità del servizio e a semplificare la vita dei viaggiatori che invece così vengono solo messi in difficoltà e a dura prova senza una adeguata informazione. Pare davvero che manchi il buon senso”.


loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet