Martedì, 22 Ottobre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Lecce, al Galilei-Costa parte la sperimentazione di diploma in quattro anni

La proposta di sperimentazione quadriennale riguarderà una classe di 26 alunne e alunni, e ricalca l'innovativo progetto "i-Startup" che è frutto di oltre dieci anni di incentivazione

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 17/09/2018 da Redazione

Con l'inizio di questo nuovo anno scolastico, il Ministero dell'Istruzione (MIUR) ha autorizzato in alcune scuole italiane l'avvio della sperimentazione del conseguimento del diploma di scuola superiore in quattro anni anziché cinque. Tra queste vi è anche l'Istituto "Galilei-Costa" di Lecce che si è visto approvare un particolarissimo progetto di "Istituto Tecnico Economico per l'Imprenditorialità" il quale, come si evince dal nome, è specificatamente orientato all'educazione all'auto-imprenditorialità.

La proposta di sperimentazione quadriennale in Sistemi Informativi Aziendali presentata al Ministero riguarderà una classe di 26 alunne e alunni, e ricalca  l'innovativo progetto "i-Startup" che è frutto di oltre dieci anni di incentivazione, incubazione e accelerazione di startup giovanili.

Il gruppo di lavoro sulla sperimentazione ministeriale in questi giorni si è riunito e ha delineato le prime linee guida dell'innovativo percorso didattico. Innovativo non solo perché prevede una riduzione di anni, da cinque a quattro, ma soprattutto perché introduce un approccio didattico totalmente rinnovato, incentrato più sullo "studente" che non sui programmi da svolgere. Inoltre, tra le novità della sperimentazione, c'è una forte e costante interazione con il tessuto imprenditoriale del territorio e nazionale a partire già dal primo anno (con frequenti incontri con imprenditori affermati e giovani startupper e visite aziendali, un po' ad anticipare anche l'alternanza scuola lavoro), un congruo numero di ore di lezione che prevedono la compresenza di docenti di materie diverse, un'intensa attività laboratoriale in vari ambiti, primo fra tutti il digitale, e così via.

La sperimentazione quadriennale è, in effetti, il naturale sviluppo di quanto la scuola salentina va perseguendo e realizzando ormai da tempo. Da circa quindici anni infatti, l'Istituto "Galilei-Costa", in particolare il Settore Economico, si è specializzato in una didattica fortemente improntata all'imprenditorialità ed all'auto-imprenditorialità, incentivando e accompagnando i propri studenti verso la creazione e gestione di vere e proprie micro imprese (start-up), sia prettamente economiche (ad esempio: "xCorsi", "Smart Siti", "#InBeautyWeTrust", ...), che a sfondo sociale come il movimento anti bullismo "Mabasta", la campagna ecologica "#CheTiCosta" degli "ECOisti" e "MasterProf".

 "Con la candidatura del progetto di un "Istituto Tecnico Economico per l'Imprenditorialità", - racconta la Dirigente Addolorata Mazzotta - ci è stata offerta dal Miur un'opportunità unica, quella di poterci svincolare da alcune rigidità del sistema classico e di ripensare, da zero, un piano di studi (e di esperienze) totalmente mirato all'obiettivo di fornire agli studenti le conoscenze, le abilità e le competenze di un "leader" (capacità decisionale, problem solving, cultura del fallimento, organizzazione delle risorse, comunicazione). Non abbiamo tanto l'intento o l'ambizione di creare un esercito di imprenditori, quanto quello di educare future donne e uomini più autonomi, più consapevoli delle proprie capacità, più fiduciosi nel futuro e più resilienti. E questo potrebbe rappresentare un primo vantaggio non di poco conto. Altro vantaggio è poter offrire l'opportunità a ragazzi, i cui primi obiettivi sono concentrati sullo studio e l'impegno, di poter dare un'accelerata al proprio percorso scolastico ed arrivare con un anno di anticipo alla formazione successiva o di potersi avvicinare al mondo del lavoro un anno prima, alla pari della maggior parte dei propri coetanei europei".