Giovedì, 23 Maggio 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

'Semi in festa', alla Casa delle Bambine dei Bambini l'avvio del progetto di educativa domiciliare per minori disabili

Obiettivo del servizio, curato dalla cooperativa sociale Occupazione e Solidarietà, è quello di favorire la permanenza di bambini e adolescenti nell’ambito di vita familiare, scolastico e sociale

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 17/04/2019 da Redazione

Domani, giovedì 18 aprile, dalle ore 16.30 alle 18.30, negli spazi della Casa delle Bambine e dei Bambini, si terrà un festa con laboratori ludici e creativi in occasione dell’avvio della fase esecutiva di S.E.M.I., il progetto sperimentale di educativa domiciliare integrata in favore di 37 minori disabili e con spettro autistico, promosso e finanziato dall’assessorato comunale al Welfare.

Obiettivo del servizio, curato dalla cooperativa sociale Occupazione e Solidarietà, è quello di favorire la permanenza di bambini e adolescenti nell’ambito di vita familiare, scolastico e sociale, riducendo al minimo il ricorso a strutture residenziali e ponendoli al centro di una vita socialmente attiva, possibilmente fuori dalle mura domestiche.

Dopo i primi due mesi dedicati alla definizione dei progetti individuali in collaborazione con i servizi sociali e le famiglie al fine di rispondere ai bisogni e ai desideri di ognuno, la festa di domani sarà un’occasione di scambio tra operatori e famiglie beneficiarie.

Durante il progetto, della durata di un anno, ciascun bambino o adolescente avrà a disposizione 6 ore di assistenza domiciliare specializzata a cura di educatori selezionati per capacità ed esperienza. Nell’ambito delle attività aggiuntive proposte, le famiglie hanno espresso la propria preferenza per esperienze di idroterapia, musicoterapia e per il campo estivo, segnalando l’importanza che i minori possano conoscere nuovi contesti sociali.

L’azione educativa potrà contare sul coinvolgimento attivo di numerosi partner di progetto - associazioni, cooperative, parrocchie - che apriranno i propri spazi e le proprie attività alla partecipazione dei minori di S.E.M.I. affinché possano vivere il tempo libero secondo le proprie inclinazioni.

Gli interventi previsti consistono in:

·        sostegno educativo rivolto direttamente al minore con disabilità, fisica o psichica, finalizzato all’autonomia, alla socializzazione e all’integrazione sociale;

·        sostegno educativo alla famiglia nello svolgimento del ruolo genitoriale e nella cura e accudimento del minore (idonea alimentazione, cura dell’igiene personale, cure affettive e relazionali, ecc.);

·        interventi di prevenzione dell’insuccesso scolastico, di orientamento nelle scelte formative professionali e di sostegno post-scolastico quale prosecuzione educativa tra scuola e contesto sociale, con il coinvolgimento dei/del genitore/i;

·        interventi di accompagnamento del/i genitore/i nella conoscenza e nell’accesso alla rete dei servizi socio-sanitari presenti sul territorio, nonché nella conoscenza ed utilizzo di risorse culturali e ricreative;

·        interventi di sostegno nelle dinamiche educative e relazionali interne al nucleo, per una efficace relazione minore/famiglia.

 

S.E.M.I. gode della supervisione del dipartimento di Neuropsichiatria infantile di Bari e del CNR di Messina.



loading...