Venerdì, 14 Dicembre 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Salento, torna a crescere il numero delle imprese 'rosa': 235 nuove attività guidate da donne nate nell'ultimo anno

Nell’ambito della regione Puglia è la provincia di Foggia a detenere la quota più elevata di attività guidate da donne (26%), seguita da Taranto (25,5%), Brindisi (23%)

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 09/03/2018 da Redazione

Segno positivo per le imprese femminili salentine, che chiudono il bilancio 2017 con un saldo di +235, risultato che porta lo stock delle imprese “rosa” a  quota 16.352, delle quali 2.564 sono gestite da giovani donne under 35.  L’anagrafe camerale ha registrato, nel corso del 2017, 1.435 nuove iscrizioni e 1.200 cancellazioni, risultato da cui è scaturito un tasso di crescita dell’1,46%, superiore a quello registrato per le imprese in generale (1,33%).  Le imprese femminili rappresentano poco più del 22% della struttura imprenditoriale salentina, percentuale in linea con quella nazionale (21,9%), ma leggermente inferiore a quella pugliese (23%). Nell’ambito della regione Puglia è la provincia di Foggia a detenere la quota più elevata di attività guidate da donne (26%), seguita da Taranto (25,5%), Brindisi (23%), fanalino di coda Bari con il 21%.

 “Le imprese femminili si rivelano, nell’ambito del più ampio sistema produttivo, una nicchia di particolare interesse che registra brillanti risultati e un’inversione di rotta rispetto all’andamento generale che ancora stenta a tracciare traiettorie nettamente positive – commenta il Presidente della Camera di Commercio di Lecce, Alfredo Prete -  anche per tale motivo esse vengono puntualmente monitorate nello specifico e sono oggetto di  attenzione mirata nell’ambito delle attività camerali, sia a  livello locale che nazionale;  basti pensare, infatti, al Comitato per la promozione dell’Imprenditoria Femminile istituito presso la Camera di Commercio ed alle tante iniziative “in rosa” che sono state realizzate al fine di incentivarne la nascita e sostenerne lo sviluppo”.

L’analisi dei settori più “corposi” dal punto di vista quantitativo evidenzia una crescita, rispetto al 31.12.2016, di quello agricolo, le cui aziende sono passate da 2.555 alle attuali 2.612 (+2,2%). Cresciuto del 5% il comparto dei servizi di alloggio e ristorazione, le cui aziende lo scorso anno erano 1.623, a fine 2017 erano 1.707. Anche le altre attività dei servizi registrano una crescita del 2%, le cui imprese passano da 1.500 (2016) a 1.531 (2017), gran parte delle quali sono costituite da parrucchieri (587) e centri estetici (569). Una flessione viene registrata, invece, dalle attività manifatturiere (-1,8%) e dal commercio (-1,9%). Le prime attualmente sono 1.134 contro le 1.155 dello scorso anno, mentre le attività commerciali sono 5.216 contro le 5.316 dello scorso anno.

 

In alcuni settori vi è una maggiore concentrazione di imprese femminili, come le altre attività dei servizi il cui tasso di femminilizzazione è del 45,2% (1.531 su 3.384), il settore della sanità e dell’assistenza sociale, con una presenza femminile del 39% (266 su 682), l’istruzione, settore in cui le imprese rosa rappresentano il 32,6% del totale di settore (115 su 353). In altri ambiti, come le costruzioni, vi è solo una sparuta presenza di  imprese gestite da donne, solo 563 (5,6%) su 10.139; analogo discorso nel settore  estrattivo , appena 3 (5%) imprese su 60.

Per quanto riguarda la forma giuridica delle imprese femminili, si osserva che il 70% pari a 11.437 aziende, è un’impresa individuale, il 19%  è  una società di capitali (3.112), il 7% ,pari a 1.090 imprese, sono società di persone. Anche per le imprese femminili il saldo è costituito esclusivamente da società di capitali, analogamente alle imprese in generale, con un tasso di crescita dell’8% e un saldo di 233 società. Le società di persone e le imprese individuali  registrano un saldo negativo pari  rispettivamente -20 e -10. Le altre forme societarie chiudono il 2017 con un saldo di +32 imprese.



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet