Lunedì, 21 Maggio 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Road Show 'Italia in Classe A', Claudio Strinati racconta l'Energia vitale dell'arte a Bari

L'incontro metterà di fronte il critico di storia dell'arte e il ricercatore ENEA Antonio Disi

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 07/02/2018 da Redazione

MediterraneoMondoMadreMezzogiornoMare sono le 5M con cui la Puglia rilancia la Cultura per i prossimi dieci anni. Nella prima Regione in Italia ad aver redatto un Piano Strategico decennale della Cultura fa tappa nel suo ottavo appuntamento Italia in Classe A con il "Road Show dell'Efficienza Energetica". A Bari l'8 febbraio 2018 l'appuntamento è nella Sala Consiliare del Palazzo della Città Metropolitana, in via Nazario Sauro n. 29, con lo storico dell'arte Claudio Strinati e il ricercatore ENEA Antonio Disi.

 

L’Energia vitale dell’arte è il titolo e tema dell’incontro che vede confrontarsi il mondo della cultura con quello della ricerca scientifica: Claudio Strinati dialogherà con il ricercatore ENEA Antonio Disi. Ad arricchire l’incontro ci sarà l' intervento di Francesca Pietroforte, consigliere metropolitano delegato ai beni culturali. 

 

A ingresso libero, giovedì 8 febbraio 2018 dalle 17.30 il talk è organizzato da ENEA, Comune e Città Metropolitana di Bari, ed è uno degli appuntamenti del "Road Show dell'Efficienza Energetica". Prima Campagna di informazione itinerante, in 10 città nell’arco di 5 mesi, organizzata dell’Agenzia Nazionale per l'Efficienza Energetica dell'ENEA. Partendo da Bolzano per arrivare a Palermo, passando per Torino, Ferrara, Ascoli Piceno, Viterbo, Napoli, Matera e Bari ogni territorio può fare dell’efficienza energetica non solo un’opportunità di riduzione dei costi, ma anche di sviluppo tecnologico, economico e culturale e di vera rigenerazione urbana.

 

La rigenerazione va abitata in un contesto efficiente e sostenibile, dove arte architettura, energia, storia del territorio diventano elementi fondamentali per chi governa e programma la città.

"Simboli ed emblemi culturali della città di Bari, Il Teatro Petruzzelli e la Cattedrale di S. Nicola ci daranno modo di raccontare una Città in cui si incontrano e si fondono culture ed energie fra Oriente e Occidente. Un percorso che non può non toccare il centro storico, che dopo anni bui è divenuto oggi fulcro delle attività culturali della città. Un processo di rigenerazione urbana che nasce dalla Cultura".

Così Claudio Strinati anticipa il talk con Antonio Disi, per raccontare l'efficienza energetica attraverso il binomio "Arte e Energia”.

Insieme a Francesca Pietroforte, consigliera della città metropolitana con delega alla cultura s’indagherà sul ruolo dell’arte che da selettiva e autonoma, diventa inclusiva e quindi pubblica. L’arte diventa patrimonio creativo della società e ne assorbe e rielabora tutti i bisogni e le aspettative, in una prospettiva che da molti è stata ripetutamente definita etica e democratica. Un processo creativo in cui sono chiamati in causa direttamente autore e fruitore, artisti e cittadini, ma anche scienziati e decisori politici che nella tecnologia trovano risposte non solo per ricostruire, ma per tutelare e conservare. L'ENEA ha una lunga lista di tecnologie volte alla valorizzazione dei beni culturali, dagli strumenti per il monitoraggio energetico, ai laser per la diagnostica avanzata, alle protezioni e sensori antisismici e batteri per il bio-restauro, e tra gli obiettivi della sua ricerca e sviluppo in questo settore ci sono in particolare la riduzione dei consumi e delle spese di energia, la diagnosi dello stato di salute dei beni artistici e la loro tutela a rischio di deterioramento o sismico.



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet