Lunedì, 21 Maggio 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Concorso Macroscuola, trionfa il progetto della scuola barese ‘Eleonora Duse’

I ragazzi hanno progettato una scuola intesa come luogo di socializzazione, una sorta di parco tecnologico e sportivo, pensata anche per gli alunni diversamente abili

Pubblicato in Sviluppo e Lavoro il 05/05/2018 da Redazione

È stata la ‘3E’ dell’Istituto comprensivo “Eleonora Duse” del quartiere San Girolamo di Bari a trionfare nella finale nazionale di Roma del concorso ‘Macroscuola’, promosso dal Gruppo Giovani dell’ANCE e rivolto a tutte le classi delle scuole secondarie di primo grado d’Italia, invitate a progettare la propria ‘scuola ideale’.

A valle di una selezione che aveva coinvolto oltre 3.000 studenti di 160 classi di tutta Italia, nella finale di Roma gareggiavano i 20 migliori progetti di altrettante scuole di dieci regioni italiane, tra cui quelli della ‘3E’ della “Eleonora Duse” e della ‘3H’ dell’Istituto Comprensivo “N. Zingarelli”, sempre di Bari.  Le tre ragazze della Duse presenti all’evento accompagnate dalla professoressa Eleonora Poliseno, grazie al brillante progetto e a un plastico esplicativo, hanno convinto la giuria, composta dal presidente dell’ANCE Gabriele Buia e da rappresentanti della Fondazione Agnelli e dei Consigli nazionali di Ingegneri e Geometri, che ha designato il progetto barese come vincitore dell’edizione 2018 di ‘Macroscuola’, premiando la ‘3E’ con una fornitura di tutti gli arredi dell’intera classe dotati dei più innovativi standard tecnologici . Alle loro spalle le classi della scuola “Vivaldi-Casier” di Dosson, in provincia di Treviso, e della scuola “Belgioioso” in provincia di Pavia.

«È la dimostrazione – ha dichiarato il presidente del Gruppo Giovani Ance Puglia Luigi De Santis – che i nostri ragazzi sono visionari e allo stesso tempo concreti, in grado di immaginare edifici scolastici all’avanguardia e rispondenti alle nuove esigenze di apprendimento. L’auspicio è che nelle prossime edizioni vi sia una maggiore partecipazione da parte delle scuole pugliesi e che quanto si realizzerà a livello di edilizia scolastica nei nostri territori possa recepire alcune idee di questi ragazzi che vedono nella scuola un luogo dove socializzare, sviluppare idee e maturare».

I ragazzi dell’istituto Duse, prendendo spunto da alcune scuole nord europee e americane, hanno progettato una scuola intesa come luogo di socializzazione, una sorta di parco tecnologico e sportivo, con palestra, piscina, campo da tennis e da calcetto, aperta anche nel pomeriggio e in estate, pensata anche per gli alunni diversamente abili. Di forma circolare, ha aule che si affacciano su un giardino; al piano terra un auditorium, al primo piano aule dotate di armadietti, pc, lavagna interattiva e schermo tv mentre al secondo laboratori e uno spazio per sviluppare idee e dar vita, anche di pomeriggio, a lavori di falegnameria, elettronica, sartoria, pittura e ceramica. La scuola, autosufficiente dal punto di vista energetico, utilizza energia proveniente da fonti rinnovabili.

L’iniziativa ‘Macroscuola’ è di carattere nazionale e realizzata d’intesa con ANCI e ‘Italia sicura’, la struttura di Missione del Governo creata per stimolare l’opera di riqualificazione del patrimonio scolastico italiano.

 



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet