Martedì, 17 Ottobre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Frosinone-Bari, Grosso: 'Serve più furore agonistico e spregiudicatezza. Galano ancora out'

Il tecnico biancorosso sulla sconfitta contro il Venezia: 'Mi piacerebbe rivedere la padronanza del gioco messa in campo'

Pubblicato in Sport il 15/09/2017 da Giuseppe Bellino
Fonte foto: Fc Bari 1908

“Voglio una squadra spregiudicata, con più furore agonistico”. È questo il diktat di Fabio Grosso alla vigilia della sfida contro il Frosinone in programma domani al ‘Partenio’ di Avellino. I biancorossi, reduci dal k.o. interno contro il Venezia, cercheranno di portare a casa un risultato positivo contro una delle candidate alla promozione in Serie A.

“Proviamo sempre a ricavare qualcosa di buono dalle sconfitte – spiega Grosso in conferenza stampa -. Nell’ultima partita qualche errore di troppo ha condizionato la nostra prestazione. Purtroppo in tutte le gare si verificano errori individuali anche a nostro favore. Dobbiamo migliorare e cercare un equilibrio che ci permetta di attaccare e difendere in maniera equilibrata. Sicuramente mi piacerebbe rivedere la padronanza del gioco messa in campo nella partita contro il Venezia, credo che non sia facile tenere tutta la squadra avversaria nella propria metà campo per buona parte dei 90 minuti”.

I biancorossi affronteranno due partite nel giro di quattro giorni, così Grosso pensa al turnover: “Non mi piace usare questo termine perché ho bisogno di tutti i ragazzi presenti in rosa – continua il mister – ma sicuramente cambieremo qualcosa. Gyomber? È un giocatore di qualità, ma si allena con noi da poco tempo. Credo che per evitare errori individuali serva conoscenza e un rapporto quotidiano con i compagni di reparto. Stesso discorso per Cissè, è arrivato qui con pochi allenamenti nelle gambe e ho pensato di schierarlo dall’inizio nell’amichevole con il Bitonto perché i primi minuti sono più intensi. Kozak sta continuando a lavorare e mi auguro che possa essere al top della condizione nelle prossime settimane. Galano? Sta recuperando da un brutto infortunio, ha provato a lavorare con la squadra ma sente ancora un po’ di fastidio”.

Grosso ritroverà Moreno Longo, un altro giovane allenatore già incontrato durante la sua esperienza con la Juventus primavera: “È un bravo allenatore, conosciamo bene le caratteristiche del Frosinone. Parliamo di una squadra che ha un gruppo consolidato con interpreti che si conoscono da tempo. Noi però dobbiamo pensare a tirar fuori il nostro valore. Non dobbiamo giocare con il coltello tra i denti perché veniamo da due sconfitte, ma perché deve essere una nostra caratteristica”.



loading...