Sabato, 23 Giugno 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Calcio, Pescara-Bari 2-2: biancorossi beffati nel recupero, gli abruzzesi pareggiano in inferiorità numerica

Gli uomini di Grosso, avanti con le reti di Nenè e Anderson, subiscono il gol del pareggio al 93esimo

Pubblicato in Sport il 14/04/2018 da Giuseppe Bellino


Il Bari butta via tre punti nei minuti di recupero. All’Adriatico di Pescara finisce 2-2 in un match ricco di emozioni. I biancorossi colpiscono due volte nel primo tempo con Nenè e Anderson, i padroni di casa accorciano le distanze con Mancuso e trovano la rete del pareggio con Pettinari. Dopo un primo tempo quasi perfetto, nella ripresa gli uomini di Grosso lasciano l’iniziativa agli abruzzesi che riescono a recuperare il match. Fatale l’errore difensivo sulla punizione che ha portato alla rete di Pettinari.

La partita

Grosso si affida al solito 4-3-3 con Micai tra i pali, Anderson e Balkovec sulle fasce e la coppia Marrone-Gyomber al centro. In mediana spazio a Henderson, Basha e Iocolano mentre in attacco Cristian Galano torna dal primo minuto con Cissè e Nenè. Modulo identico per Pillon che schiera Capone e Mancuso a sostegno di Pettinari.

Buona partenza dei padroni di casa che sfiorano il vantaggio con un colpo di testa di Coulibaly bloccato da Micai. Al decimo minuto i biancorossi si fanno vedere per la prima volta dalle parti di Fiorillo con una conclusione che non inquadra la porta. Il Bari gestisce il possesso palla ma soffre le ripartenze degli abruzzesi: un intervento provvidenziale di Marrone nega la gioia del gol a Capone al 18esimo, due minuti dopo Gyomber devia in angolo un cross pericoloso. Al 22esimo i biancorossi passano in vantaggio con un colpo di testa di Nenè che sfrutta un assist perfetto di Henderson. Il Bari colpisce nel momento migliore degli avversari che accusano il colpo e non riescono a creare azioni pericolose. Mancuso prova a scuotere i suoi, la sua conclusione ravvicinata è troppo debole per sorprendere Micai. I biancorossi continuano a macinare gioco e raddoppiano al 32esimo: azione personale di Anderson che sfrutta un blocco di Galano e spiazza Fiorillo facendo esplodere i 700 tifosi biancorossi che hanno seguito la squadra in Abruzzo.

Nella ripresa il Pescara entra in campo più convinto e trova subito il gol con Mancuso, bravo a sfruttare una disattenzione difensiva e a battere Micai con un preciso rasoterra. Brutto inizio per il Bari che non riesce a gestire il doppio vantaggio e subisce la rete che riaccende le speranze dei padroni di casa. Passano tre minuti e Pettinari ha l’occasione per pareggiare i conti, la sua conclusione viene deviata in angolo da Micai. Il Bari non ci sta e prova a sfruttare le ripartenze per colpire ancora gli abruzzesi: Iocolano lancia Cissè in campo aperto, l’attaccante guineano salta Fornasier e tira ma non riesce a trovare la porta di pochissimo. Pillon manda in campo il giovane Machin al posto di Coulibaly, Grosso risponde inserendo Busellato per Henderson. I biancorossi si rendono ancora pericolosi al 64esimo quando Anderson innesca Busellato che colpisce la parte esterna del palo. Le emozioni sul campo dell’Adriatico sembrano non finire mai: Pettinari colpisce al volo un pallone vagante in area, Micai neutralizza il tiro e si supera respingendo anche il tap-in di Valzania. Intervento monumentale dell’estremo difensore che salva il Bari dal gol del pareggio. Il Pescara continua ad attaccare in maniera confusa, il Bari però cerca di rallentare il ritmo per amministrare il match. Nel finale i padroni di casa restano in inferiorità numerica per un brutto fallo di Campagnaro che rimedia la sua seconda ammonizione nel corso del match. La partita sembra ormai finita, ma al 93esimo Pettinari sfrutta una punizione calciata sul primo palo e anticipa Micai, firmando il gol del pareggio. Bari beffato nei minuti finali del match.

 

Il tabellino di Pescara-Bari

Bari (4-3-3): Micai; Anderson, Marrone, Gyomber, Balkovec; Henderson (61’ Busellato), Basha (81’ Petriccione), Iocolano (71’ Tello); Galano, Nenè, Cissè. All. Fabio Grosso

Pescara (4-3-3): Fiorillo; Fiamozzi, Fornasier, Coda (33’ Campagnaro), Crescenzi; Valzania, Brugman, Coulibaly (50’ Machin); Capone, Pettinari, Mancuso (67’ Falco). All. Giuseppe Pillon

MARCATORI: Nenè (B); Anderson (B); Mancuso (P); Pettinari (P)

AMMONIZIONI: Fiammozzi (P); Nenè (B); Campagnaro (P); Marrone (B)

ESPULSIONI: Campagnaro (P)

ARBITRO: Sig. Riccardo Pinzani di Empoli 



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet