Sabato, 17 Novembre 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari-Frosinone 1-0, i biancorossi battono la capolista con un colpo di testa di Kozak

Partita sofferta decisa dalla rete del bomber ceco che rompe il digiuno durato più di quattro anni

Pubblicato in Sport il 10/02/2018 da Giuseppe Bellino
Fonte foto: Fc Bari 1908

Il Bari torna a vincere e scaccia i fantasmi della mini-crisi. I biancorossi battono la capolista Frosinone con un colpo di testa di Libor Kozak che rompe il digiuno durato più di quattro anni. Partita sofferta decisa da un calcio piazzato, con i biancorossi bravi a contenere un avversario costruito per raggiungere la promozione diretta. Gli uomini di Grosso hanno saputo colpire al momento giusto, chiudendo le fonti di gioco dei laziali. Con i tre punti conquistati, il Bari sale al quarto posto in classifica a pari punti con il Cittadella.

 

La partita

Grosso si affida al 4-3-3 con Micai tra i pali, Sabelli e D'Elia sulle fasce e la coppia Gyomber-Marrone al centro della difesa. In mediana torna Mjgen Basha che affianca Henderson e Busellato. Djavan Anderson occupa l’insolita posizione di esterno alto, Galano e Libor Kozak completano il reparto.

Longo si affida al tandem Dionisi-D.Ciofani con Camillo Ciano che agirà tra le linee. Confermata la difesa a tre formata da Terranova, Ariaudo e Brighenti.

Gli ospiti partono subito forte e dopo 34 secondi si rendono pericolosi con una conclusione di Daniel Ciofani deviato in angolo da Gyomber. Il Bari cerca di contenere il possesso palla degli uomini di Longo, al settimo minuto Sabelli riparte e serve Kozak in area che viene disturbato da un difensore e calcia fuori. La partita si svolge prevalentemente a centrocampo, i biancorossi allargano il gioco sulle fasce in cerca di spazi. Al 12esimo Camillo Ciano colpisce al volo una palla vagante al limite dell’area ma la conclusione si spegne sul fondo. Poche emozioni nell’ultima parte del match, il Bari prova a colpire su calcio piazzato ma la retroguardia ospite respinge i cross di Galano. La partita rischia di innervosirsi al 37esimo, quando Di Paolo ammonisce Cibsah per un brutto fallo su Liam Henderson. Nel finale Matteo Ciofani sfugge a Marrone e si presenta davanti a Micai, il portiere biancorosso ci mette una pezza e devia in angolo.

Nel secondo tempo il copione della partita non cambia, con il Bari che contiene gli attacchi del Frosinone e prova a ripartire. Al 50esimo Sabelli lancia Galano in contropiede, il numero 11 incrocia sul secondo palo e trova la risposta di Bardi che neutralizza il tiro. Passano 60 secondi e Gyomber salva il risultato mandando fuori tempo Daniel Ciofani con un colpo di testa in area, la palla finisce in angolo. Al 63esimo arriva l’episodio che cambia la partita: angolo calciato da Galano, Kozak svetta di testa e batte Bardi con un colpo di testa. Primo gol in campionato per l’attaccante ceco che rompe il digiuno durato più di quattro anni e si prende l’abbraccio dei dodicimila tifosi presenti al San Nicola. Il Frosinone prova a rimettere subito la gara in parità con un tiro al volo di Cisbah che finisce alto. Grosso sostituisce Liam Henderson, autore di una buona partita, con Andres Tello, Longo risponde mandando in campo Danilo Soddimo per Camillo Ciano. Inutile il forcing finale degli ospiti che non riescono a creare problemi alla retroguardia biancorossa.

 

Il tabellino di Bari-Frosione 

Bari (4-3-3): Micai; Sabelli, Marrone, Gyomber, D'Elia; Basha, Henderson (70’ Tello), Busellato; Galano, Kozak (82’ Nenè), Anderson (87’ Diakitè). All. Fabio Grosso

Frosinone (3-4-1-2): Bardi; Terranova, Ariaudo, Brighenti; M. Ciofani (80’ Paganini), Maiello Chibsah, Beghetto; Ciano (70’ Soddimo); Dionisi (80’ Citro), D. Ciofani. All. Moreno Longo

MARCATORI: Kozak (B);

AMMONIZIONI: Cibsah (F); Henderson (B); Kozak (B); Nenè (B), Ciofani D. (F); Basha (B)

ARBITRO: Signor Alessandro Di Paolo di Avezzano (AQ)



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet