Martedì, 17 Ottobre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Blackout Bari, il Venezia passa al San Nicola: decidono Bentivoglio e Zigoni

Due errori difensivi condannano Grosso alla prima sconfitta interna della stagione

Pubblicato in Sport il 09/09/2017 da Giuseppe Bellino

Un Bari ingenuo e confusionario rimedia la seconda sconfitta consecutiva in campionato. Al San Nicola il Venezia passa grazie alle reti di Bentivoglio, ex biancorosso, che batte Micai su rigore, e Zigoni che chiude il match nella ripresa. In entrambe le reti c’è lo zampino della retroguardia biancorossa, in confusione dopo la brutta prestazione di Empoli. Di gran lunga il più brutto Bari della stagione se si considerano le tre vittorie ottenute in casa contro Parma, Cremonese e Cesena e la sconfitta di sabato scorso in Toscana. I galletti non sono riusciti a mettere in campo le idee di gioco chieste da Grosso, anche per merito di un avversario che ha chiuso bene tutti gli spazi ed ha saputo colpire al momento giusto.

 

La partita

Grosso perde Galano, ancora alle prese con l’infortunio rimediato contro il Cesena, ma ritrova Basha e Gyomber, entrambi reduci dagli impegni con le rispettive nazionali. Confermato il 4-3-3 con Micai tra i pali, Fiammozzi e D’Elia sulle fasce mentre Marrone prende il posto di Tonucci e affianca Capradossi. In mediana spazio a Basha, Salzano e Tello mentre in avanti trio composto da Improta, Nenè e Iocolano.

Filippo Inzaghi si affida al 3-5-2 con Zampano e Del Grosso sulle fasce, in avanti coppia formata da Zigoni e Moreo.

Poche emozioni nella parte iniziale della gara, con i biancorossi in costante possesso della palla ma che non riescono ad impensierire l’impenetrabile difesa a cinque schierata da Inzaghi. Al decimo è Nenè a recuperare palla e tirare da fuori, la conclusione viene deviata da Audero. Pochi minuti dopo Salzano riceve in area e scodella un tiro cross che per pochi centimetri non finisce nello specchio della porta avversaria. I veneti si fanno vedere con due discese sulla fascia destra di Zampano che però non creano problemi alla retroguardia biancorossa. Al 27esimo arriva l’episodio che cambia il match: D’Elia stende Falzerano in area, l’arbitro concede il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta l’ex Bentivoglio che spiazza Micai. 

Gli uomini di Grosso accusano il colpo e provano a recuperare subito, anche se gli attacchi risultano confusionari e non creano problemi alla retroguardia ospite.

I biancorossi entrano in campo più convinti e sfiorano il pari dopo cinque minuti con una conclusione perfetta di Iocolano deviata in angolo da un ottimo Audero. Passano sessanta secondi ed è Salzano, autore di un primo tempo negativo, a sfiorare la traversa con un gran tiro da fuori. Al 58esimo arriva l’inaspettato raddoppio degli ospiti: Moreo serve Zigoni di testa, il numero 9 salta Capradossi e fulmina Micai. Ennesima dormita della difesa biancorossa che lascia troppo spazio all’attaccante veneto. Grosso corre ai ripari e inserisce Brienza, Floro Flores e Cissè al posto di Salzano, Nenè e Iocolano. Poco dopo il suo ingresso in campo l’attaccante napoletano ci prova con una rovesciata che finisce tra le braccia di Audero. Al 73esimo è ancora Floro Flores a sfiorare il gol: lancio millimetrico di Brienza, la punta aggancia e conclude ma centra in pieno il portiere avversario. Nei minuti finali due legni colpiti dal Bari: Improta tira a botta sicura e colpisce il palo, sugli sviluppi del calcio d’angolo successivo Floro Flores prende in pieno la traversa a due metri dalla porta.

 


Bari (4-3-3): Micai; Fiammozzi, Capradossi, Marrone, D’Elia; Basha, Salzano (59’ Brienza), Tello; Improta, Nenè (62’ Floro Flores), Iocolano (72’ Cissè). All. Fabio Grosso

Venezia (3-4-3): Audero, Domizzi, Modolo, Andelkovic (78’ Cernuto); Zampano, Bentivoglio, Suciu; Del Grosso; Falzerano, Zigoni (67’ Marsura), Moreo (80’ Pinato). All. Filippo Inzaghi

MARCATORI: 30’ Bentivoglio (V); 58, Zigoni (V)

AMMONIZIONI: Nenè (B)



loading...