Martedì, 17 Ottobre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bari-Venezia 0-2, Grosso: 'Delusi per la sconfitta, serviva più ritmo negli ultimi metri. Abbiamo le qualità per ripartire'

Il mister biancorosso: 'Abbiamo concesso due o tre occasioni e siamo stati puniti'

Pubblicato in Sport il 09/09/2017 da Giuseppe Bellino

Delusione per la sconfitta e voglia di ripartire. Sono questi i sentimenti che descrivono Fabio Grosso al termine del match perso contro il Venezia.

“È stata una partita difficile e strana, lo sapevamo – spiega Grosso -.  Siamo stati bravi a fare possesso palla, ma non abbiamo cambiato ritmo negli ultimi venticinque metri.  Abbiamo tirato molto in porta e subito poco. Sicuramente oggi è mancato il risultato.  Faccio i complimenti al Venezia. So che ci sono cose da migliorare, oggi potevamo mettere un pizzico di coraggio in più. Abbiamo provato ad essere padroni della loro metà campo ma non abbiamo attaccato gli spazi. Siamo andati al tiro moltissime volte, creando tante occasioni. Siamo delusi, vogliamo rifarci ma crediamo che ci sono le basi per fare meglio”. 

“La settimana scorsa eravamo stati troppo frenetici per cercare il gol – continua il mister - questa settimana siamo stati troppo poco incisivi. Ho visto possesso un po' troppo sterile. Non vogliamo fare questo, serve più ritmo negli ultimi metri”. 

Grosso non attribuisce la sconfitta alla mancanza di equilibrio tra i vari reparti: “Concedere due o tre occasioni ad un avversario che vuole pungerti è sintomo di un equilibrio. Dobbiamo essere bravi a gestire i momenti di difficoltà”.

Dopo la rete subita nel primo tempo, Grosso ha preferito confermare in blocco gli undici titolari: “Ho pensato a una sostituzione all’intervallo – conclude Grosso - ma ho voluto dare un altra possibilità a chi ha giocato il primo tempo. Tuttavia i nuovi entrati hanno dato una mano a cercare di recuperare la partita. I tifosi ci stanno aiutando, siamo in un ambiente che pretende risultati. Sappiamo che per raggiungere i risultati dobbiamo lavorare. Abbiamo le qualità per tirarci su”.  



loading...