Lunedì, 26 Giugno 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Spezia-Bari 1-0, decide Granoche: biancorossi fuori dai playoff

Brutta prestazione degli uomini di Colantuono che giocano la mezz'ora finale in dieci uomini

Pubblicato in Sport il 08/04/2017 da Giuseppe Bellino

Il Bari rimedia l’ennesima sconfitta lontano dal San Nicola ed è fuori dalla zona playoff. Brutta prestazione dei biancorossi che creano una sola occasione da gol nell’arco dei 90 minuti. Il 3-5-2 scelto da Colantuono non porta i risultati insperati: Raicevic non entra mai in partita, Daprelà e Sabelli non riescono ad arrivare sul fondo. Salzano e Basha (subentrato al posto di Romizi dopo 12 minuti) vengono annullati dal pressing dei padroni di casa. Gli uomini di Di Carlo sfruttano al meglio le poche occasioni create e passano in vantaggio al 15esimo con Granoche.
Adesso i biancorossi dovranno cancellare la brutta prestazione di questo pomeriggio e preparare al meglio la trasferta in programma lunedì prossimo a Carpi. Tuttavia il rendimento esterno degli uomini di Colantuono non lascia ben sperare.

 

La partita

Colantuono deve fare a meno di Morleo, Cassani, Brienza, Floro Flores e Greco. Il tecnico ex Udinese cambia modulo e si affida al 3-5-2. Tonucci, Capradossi e Moras formano il tiro di difesa con Sabelli e Daprelà sulle fasce. In mediana torna Salzano che affianca Romizi e  Fedele. In avanti spazio all'inedito tandem formato da Galano e Parigini. 

Di Carlo si affida al trequartista Fabbrini che agirà dietro la coppia di attacco formata da Piccolo e Granoche.

 

I padroni di casa partono meglio e cercano di creare qualche problema al Bari con qualche calcio da fermo. I biancorossi abbassano il baricentro e non riescono ad uscire dalla propria metà campo. Al 12esimo ennesima tegola per Colantuono: Romizi accusa un problema fisico e lascia il campo a Basha. Dopo tre minuti arriva il vantaggio dello Spezia: Tonucci stende Maggiore al limite dell’area, sugli sviluppi della punizione Granoche colpisce di testa e batte Micai. I biancorossi accusano il colpo e lasciano l’iniziativa ai liguri che però non affondano e gestiscono il match. Il primo e unico tiro in porta creato dal Bari nel primo tempo è di Galano: il fantasista foggiano cerca di sorprendere Chichizola da fuori area, l’estremo difensore devia il pallone in angolo. Nel finale di tempo i padroni di casa ci provano con Djokovic che però non inquadra la porta di Micai.

Nel secondo tempo i biancorossi sembrano più vivi e si fanno vedere al 46esimo con Raicevic che riceve palla in area ma non trova la porta. Al 57esimo il Bari resta in 10 uomini: Capradossi atterra Granoche e riceve il secondo giallo della sua partita. Di Carlo inserisce Fabbrini al posto di Maggiore per dare maggiore qualità all’attacco, Colantuono risponde mandando in campo Macek per Fedele. Lo Spezia non approfitta della superiorità numerica e cerca di gestire la partita senza affondare. Dall’altra parte i biancorossi non riescono a costruire azioni pericolose e si affidano ai lanci lunghi cercando la testa di Raicevic. Nel finale Maniero prende il posto di Galano, l’attaccante napoletano però non riesce ad incidere sulla gara.  

 

 

Bari (3-5-2): Micai; Moras, Tonucci, Capradossi; Sabelli, Salzano, Romizi (12’ Basha), Fedele (62’ Macek), Daprelà; Galano(76’ Maniero), Raicevic. All. Stefano Colantuono

Spezia (3-4-1-2): Chichizola;  Valentini, Terzi, Ceccaroni; De Col, Sciaudone, Maggiore (62’ Fabbrini), Djokovic, Migliore; Piccolo (74’ Mastinu), Granoche. All. Domenico Di Carlo



loading...