Martedì, 21 Novembre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Fc Bari, parla Cissè: 'Campionato equilibrato, dobbiamo cambiare la mentalità in trasferta'

Il 28enne guineano sulla convivenza con Floro Flores: 'Io mi alleno sapendo che potrebbe giocare lui e viceversa. Non abbiamo nessun problema”

Pubblicato in Sport il 07/11/2017 da Giuseppe Bellino

È arrivato a Bari negli ultimi giorni di mercato riuscendo a ritagliarsi uno spazio importante in poco tempo. Karamoko Cissè rappresenta l’attaccante ideale per Fabio Grosso: dotato di tecnica e velocità, il guineano è in grado di fare gol e aiutare la squadra in fase di non possesso.

“Cerco di mettere in campo quelle che sono le mie capacità per aiutare la squadra – spiega il 28enne in conferenza stampa -. Il mio ruolo è quello di attaccante centrale, ma a Benevento ho sempre fatto l’esterno. Mi sono adattato perché nel calcio moderno bisogna sacrificarsi.Il ballottaggio con Floro Flores? Lo vivo tranquillamente. Io mi alleno sapendo che potrebbe giocare lui e viceversa. Non abbiamo nessun problema”.

Poi un’analisi sul pareggio rimediato sul campo della Salernitana: “Purtroppo ci sono delle fasi della partita in cui abbassiamo il ritmo – continua l’attaccante -, abbiamo giocato una buona gara e potevamo anche vincere. Ci sono stati errori commessi dalla squadra, anche se il primo gol era viziato da un fallo e il secondo forse era in fuorigioco. Giochiamo bene anche in trasferta, ci vuole un po’ più di fortuna. Prendiamo gol ad ogni tiro che subiamo, una squadra forte non può permettersi certe disattenzioni. Speriamo che il vento giri a nostro favore”.

Cissè si è soffermato anche sul suo addio al Benevento, squadra che ora milita in Serie A: “La società ha fatto una scelta e io l’ho rispettata – spiega -, ci siamo lasciati in buoni rapporti. A Benevento ho molti amici, sono legato alla gente e mi dispiace che si trovino in questa situazione (ultimo posto in classifica e zero punti in dodici giornate, ndr)”.

Il 28enne guineano ha realizzato due reti in undici presenze con la maglia biancorossa. Un bottino discreto per un attaccante: “Mi sto allenando bene, ovviamente quando un centravanti non fa gol ci rimane un po’ male ma ho capito che in questa squadra non ci sono solo io. Vorrei fare tre gol a partita, ma se segna qualcun altro io sono contento ugualmente. Adesso devo solo stare tranquillo e migliorare”.

Chiosa finale su lavoro di mister Grosso: “I risultati si vedono – conclude Cissè – il mister ci fa sentire parte del gruppo. Quest’anno il campionato è equilibrato, dobbiamo cambiare la mentalità fuori casa”.

 

 



loading...