Giovedì, 12 Dicembre 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

M5S presenta una richiesta di audizione sull'ospedale San Paolo di Bari.

Il direttore generale Montanaro: 'Ben venga l’attenzione delle istituzioni '

Pubblicato in Salute il 28/01/2016 da Redazione

Intervento del Direttore Generale della ASL di Bari Dottor Vito Montanaro in merito alle segnalazioni che riguardano l’Ospedale San Paolo di Bari oggetto di una richiesta di audizione in commissione Sanità avanzata dai consiglieri del Movimento 5 Stelle e indirizzata all’assessore regionale e Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano sulle condizioni della struttura ospedaliera.

“La Direzione Generale ASL Bari – scrive il Dottor Vito Montanaro – monitora con attenzione le condizioni delle strutture ospedaliere di propria competenza. Tanto più nei casi in cui vengono rilevati comportamenti che danneggiano l’immagine delle strutture e quando spregevoli comportamenti finiscono per peggiorare le condizioni di chi frequenta i nosocomi. E’ il caso dell’Ospedale San Paolo di Bari dove meno di due settimane fa alcuni vandali hanno imbrattato muri interni alla struttura. Molte altre problematiche segnalate dai mezzi di informazioni sono da collegare a gesti vandalici e atteggiamenti deprecabili che come ASL Bari cerchiamo di contrastare con i mezzi e gli strumenti a nostra disposizione. I bagni vengono sistematicamente sanificati dal personale addetto che nulla può contro l’inciviltà di chi utilizza gli stessi in maniera impropria. Lo stesso dicasi per i rifiuti abbandonati in ascensore: segno di assoluta mancanza di rispetto e di senso civico”.

“Voglio sottolineare – continua la nota del Direttore Generale della ASL Bari – che l’Ospedale San Paolo è un centro di eccellenza e rappresenta un polo attrattivo che registra un’elevata mobilità attiva extra aziendale ed extra regionale. Questo avviene innanzitutto grazie alla professionalità del personale che con serietà e dedizione presta la propria attività lavorativa presso l’Ospedale San Paolo. Vi sono certamente aspetti critici o da migliorare su cui la Direzione Strategica della ASL Bari si misura tutti i giorni. Solo per citare alcuni esempi è possibile menzionare la situazione del lavaggio dei ferri di sala operatoria rispetto alla quale sono state registrate delle difficoltà a cui abbiamo sopperito. In relazione ai tempi di attesa che offre il Servizio di Senologia del Presidio mi preme ribadire che per le pazienti che giungono con richiesta di esame urgente, l’attesa è di massimo 7 giorni e le Agende di Prenotazione CUP della Senologia sono sempre aperte e ad oggi risultano prenotate per tutto l’anno 2016 e 2017, fino al gennaio 2018, peraltro, sono state attivate le procedure per la sostituzione di personale radiologo assente per maternità. Si evidenzia a tal proposito che i tempi di attesa su riportati sono determinati dall’alto indice di attrazione che il Servizio di Senologia offre a livello Regionale. Nulla possiamo invece rispetto ad altre problematiche come la segnalata presenza di parcheggiatori abusivi all’esterno dell’Ospedale per la cui definitiva risoluzione del problema sono chiamate in causa le autorità competenti. Per porre rimedio all’assenza all’interno della struttura di punti di ristoro e di distributori la ASL Bari è nella fase della valutazione tecnica delle offerte pervenute che prevede nel Presidio San Paolo l’attivazione di un bar”.

“Per migliorare il livello dei servizi prestati e accogliere personale e degenti con standard di qualità elevati – rimarca il Direttore Generale Vito della ASL Bari Dottor Vito Montanaro – abbiamo come obiettivo prossimo l’implementazione di alcune misure di sicurezza: sistemi di allarme, ripristino dei sistemi di sorveglianza, riattivazione della seconda guardia giurata (oltre quella già in servizio presso il Pronto Soccorso). E la Direzione Medica di Presidio è al lavoro sul fronte della prevenzione degli atti di violenza a danno degli Operatori Sanitari, con la costante registrazione, monitoraggio e relativi audit dei singoli episodi/eventi avversi, che rientrano tra gli Eventi Sentinella”.

“Ben venga l’attenzione di tutte le istituzioni – conclude il Dottor Vito Montanaro – per rendere l’Ospedale San Paolo un luogo sempre più sicuro. Affiancando al quotidiano impegno svolto dalla ASL di Bari l’attenzione di Regione Puglia, Comune di Bari e di tutti i soggetti preposti alla vigilanza ed al controllo del territorio si può fare della struttura un luogo di eccellenza da tutti i punti di vista”.