Mercoledì, 13 Dicembre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Nardò, nuovo servizio dedicato alle donne: attivata l’Isteroscopia ambulatoriale diagnostica ed operativa

L'esame ginecologico di secondo livello viene eseguito dopo una indicazione ecografica e/o sintomatologica

Pubblicato in Salute il 22/11/2017 da Redazione

Un nuovo servizio dedicato alle donne. Nel Presidio Territoriale di Assistenza (PTA)  del Distretto Socio Sanitario di Nardò, da questo mese di novembre, è attivo il servizio di Isteroscopia ambulatoriale diagnostica ed operativa. È possibile accedere all’ambulatorio nelle giornate di lunedì, martedì e mercoledì mattina.

«Potenziamo ulteriormente – dice il direttore del Distretto, Oronzo Borgia – l’offerta sanitaria nei confronti dell’utenza femminile, che dal mese scorso può contare sul rinnovato Centro di Senologia, dove effettuiamo screening per le pazienti tra i 50-69 anni e senologia clinica per rispondere alle richieste delle donne di tutte le età».

Anche per l’Isteroscopia sono a disposizione strumenti adeguati, tecniche avanzate e personale con competenze specifiche. L’attività, in particolare, è curata dalla specialista dr.ssa Maria Antonietta Rizzo: «L’Isteroscopia Diagnostica – spiega - è un’indagine endoscopica ginecologica (dal vocabolo greco che significa guardare in utero) mini-invasiva che permette di visualizzare accuratamente la cavità uterina ed il canale cervicale con strumenti miniaturizzati, fornendo una diagnosi delle patologie uterine sia in età fertile che in età menopausale».

Tale esame ginecologico di secondo livello, che consente di diagnosticare (isteroscopia diagnostica) e curare (isteroscopia operativa) diverse condizioni patologiche, viene eseguito dopo una indicazione ecografica e/o sintomatologica. La responsabile del servizio ha predisposto un agile vademecum, con utili consigli e informazioni per le utenti.

 

L’Isteroscopia ambulatoriale è consigliabile in determinati casi come sanguinamenti uterini anomali, ispessimenti endometri ali, sospetto di polipo endometriale\cervicale, sospetta malformazione uterina, rimozione di “LOST IUD” (spirale ritenuta), valutazione della cavità uterina prima di una fecondazione assistita, studio dell’infertilità, valutazione endometriale nel monitoraggio di terapie ormonali in pazienti oncologiche.

 

In che cosa consiste l’Isteroscopia Diagnostica?

 

L’ isteroscopia Diagnostica si esegue utilizzando uno strumento sottile (dai 3 ai 5 mm) a fibre ottiche (isteroscopio) collegato ad una telecamera e ad una fonte di luce.

Per permettere una buona visione delle strutture anatomiche è necessario distendere l’utero con CO2 o soluzione fisiologica suscitando in tale maniera un lieve dolore crampiforme simil mestruale che si attenua spontaneamente dopo pochi minuti dal termine della procedura.

 

In che cosa consiste L’Isteroscopia Operativa (office) Ambulatoriale?

 

L’introduzione degli isteroscopi miniaturizzati a flusso continuo dotati di canale operativo ha permesso l’utilizzo della tecnica del “SEE and TREAT”, ossia di associare alla diagnosi il trattamento simultaneo di una gran parte della patologia riscontrata, in un setting ambulatoriale sempre a paziente sveglia (definita isteroscopia office).

 

Quali sono i vantaggi dell’Isteroscopia Office Ambulatoriale?

 

Tale metodica presenta notevoli vantaggi: riduzione dei costi e dei tempi di attesa; riduzione dei rischi legati all’utilizzo di farmaci anestesiologici; più rapida ripresa fisica della paziente

 

 

Come si può accedere al servizio?

 

La paziente potrà usufruire di tale servizio con ricetta medica prenotando al CUP.

 

Criteri di prenotazione: nelle pazienti fertili l’esame va eseguito entro il dodicesimo giorno del ciclo senza avere dubbi di gravidanza; nelle pazienti in menopausa l’esame si può eseguire in qualsiasi giorno utile.

 

Criteri di esclusione temporanea a tale esame: sospetto o certezza di infezioni vaginali che andranno trattate con il ginecologo di fiducia.

Al momento dell’esame è necessario esibire l’ecografia pelvica eseguita dal proprio ginecologo. Non occorre mantenere il digiuno, utile fare una colazione leggera.



loading...