Domenica, 30 Aprile 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Livelli essenziali di assistenza, ecco le novità: nuovi vaccini e screening alla nascita saranno rimborsati dallo stato

Alcune malattie già esenti come rare vengono spostate tra quelle croniche, come la celiachia e la sindrome di Down

Pubblicato in Salute il 21/03/2017 da Redazione

Tante novità sono state pubblicate sulla Gazzetta ufficiale nell’ambito dei Lea, i Livelli essenziali di assistenza previsti dal governo. Tra le prestazioni garantite e rimborsate figurano la fecondazione assistita eterologa e omologa, alcuni nuovi vaccini, lo screening alla nascita, l’esenzione dal ticket per chi soffre di endometriosi e i trattamenti per la celiachia. Alcune malattie già esenti come rare vengono spostate tra quelle croniche, come la celiachia e la sindrome di Down. Entra nei Lea anche il trattamento dell’autismo. 

Alcuni vaccini sono stati inseriti nella lista a titolo gratuito in determinate fasce di età, altri vengono estesi gratuitamente a nuovi destinatari. 
Per i nuovi nati viene introdotto lo screening neonatale per la sordità congenita e la cataratta congenita; viene offerto a tutti i nuovi nati lo screening neonatale allargato per la diagnosi di una quarantina di malattie metaboliche ereditarie.

Malattie croniche

Nuove patologie sono state introdotte nella lista delle malattie croniche: bronco-pneumopatia cronico ostruttiva (negli stadi moderato, grave e molto grave), osteomielite cronica, patologie renali croniche, rene policistico autosomico dominante, endometriosi (stadi clinici moderato e grave), sindrome da talidomide.
Vengono spostate tra le malattie croniche la celiachia, sindrome di Down, sindrome di Klinefelter, connettiviti indifferenziate.

Gravidanza

Viene aggiornata la lista delle prestazioni che il Servizio sanitario nazionale offre gratuitamente alle coppie e alle donne in epoca preconcezionale, durante la gravidanza e nel puerperio. Ecco le novità: diagnosi prenatale con test combinato e, solo in caso di rischio elevato, amniocentesi o villocentesi, indipendente dall’età della donna; corsi di accompagnamento alla nascita; assistenza in puerperio; colloquio con lo psicologo in caso di disagio emotivo in gravidanza e/o in puerperio; visita specialistica di genetica medica ed eventuali indagini genetiche disposte dal genetista medico, in caso di aborti ripetuti.



loading...

Speciale Bifest2017 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet