Venerdì, 22 Settembre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Bisceglie, inaugurata struttura polifunzionale. Emiliano: 'Un esempio di buona amministrazione'

La struttura ospiterà anche la Guardia Medica, il 118 e il servizio Scap di consulenza pediatrica attiva nei giorni festivi e prefestivi

Pubblicato in Salute il 14/07/2017 da Redazione

Una struttura polifunzionale, un luogo dedicato ai servizi territoriali di assistenza, un punto di riferimento per l’intera popolazione realizzato con la collaborazione del Comune di Bisceglie.

La struttura polifunzionale, infatti, è realizzata nella zona compresa tra via Bovio, viale degli Aragonesi e viale dell’Ospedale, su suolo messo a disposizione dal Comune di Bisceglie e ha un costo complessivo di 2 milioni e 358mila euro. L’intero complesso è stato finanziato con fondi Fesr 2014-2020
.

Il suolo messo a disposizione dal Comune di Bisceglie copre un’area di poco più di 6mila metri quadrati: la struttura ha una estensione di 1856 metri quadrati con un’area parcheggio di 1647 metri quadrati e una superficie a verde di 302 metri quadrati.

Sono stati realizzati due corpi uniti tra di loro. Il corpo a ovest, destinato alla riabilitazione è articolato su due livelli: il primo comprende un’area di accettazione e spazi dedicati alle diverse unità di riabilitazione mentre al secondo piano sarà ubicato il distretto socio-sanitario. Il corpo a est è invece destinato a ospitare servizi specialistici di assistenza territoriale tra cui oculistica, odontoiatria, otorino, dermatologia, chirurgia, urologia, neurologia, cardiologia.

La struttura ospiterà anche la Guardia Medica, il 118 e il servizio Scap di consulenza pediatrica attiva nei giorni festivi e prefestivi, il sabato e la domenica grazie alla collaborazione con i pediatri di libera scelta. 

“La realizzazione di questa struttura polifunzionale è una risposta concreta alla esigenza di riorganizzazione dei servizi di assistenza territoriale – dice Ottavio Narracci, Direttore Generale Asl Bt – gli utenti potranno contare su un poliambulatorio funzionale che ospiterà diverse branche specialistiche e il servizio di riabilitazione. La struttura permetterà anche di avviare progetti più omogenei di presa in carica dei pazienti e di poterli seguire lungo percorsi funzionali e studiati sulle singole esigenze. Inoltre, la riorganizzazione dei servizi territoriali permetterà di liberare spazi ospedalieri al momento destinati ad ambulatori specialistici”.  

“Sono molto contento di essere qui per inaugurare una idea – ha dichiarato il governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano - o meglio molte idee che si sono fuse tra loro, hanno ricostruito il tessuto urbano, hanno dotato la città di luoghi per risparmiare danaro e compattare le strutture sanitarie della Regione Puglia”.

“E soprattutto – ha continuato Emiliano - si è fatta una operazione pubblico privato che ha consentito al pubblico di ottenere molti risultati di riqualificazione generale dell’area a costi assolutamente accettabili. La Regione Puglia, che ha finanziato questa opera, ne ricava un risparmio superiore all’investimento, nel momento in cui vengono accorpate le strutture sparse nel territorio e vengono razionalizzati gli spazi. Insomma questo è un esempio di buona amministrazione per una città come Bisceglie che per altro ha avuto la possibilità di mantenere il suo ospedale come  ospedale di primo livello”.

 “Oggi – ha continuato Emiliano - vengo a festeggiare qui un giudizio che individua la Regione Puglia come una delle regioni meglio amministrate d’Italia. Sicuramente quella che spende meno denaro, che ha meno dirigenti, che ha meno dipendenti, che paga prima i fornitori, che ha diminuito la spesa farmaceutica, che ha messo in equilibrio i conti della sanità, con un utile di un milione e 200mila euro”. 



loading...