Mercoledì, 22 Novembre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Sanità, venerdì la mobilitazione dei medici pugliesi: 'Chiediamo un confronto costruttivo con la politica regionale' (VIDEO)

I camici bianchi raggiungeranno in corteo la sede del consiglio regionale. Il presidente OMCEO Anelli: 'Chiediamo ai partiti politici di lasciare la manifestazione autonoma e libera'

Pubblicato in Salute il 08/11/2017 da Giuseppe Bellino

Assumere un ruolo di rilievo nelle scelte della politica regionale. È questa la richiesta dei medici pugliesi che scenderanno in piazza venerdì prossimo per protestare contro le condizioni di difficoltà in cui versa il sistema sanitario. I camici bianchi si riuniranno davanti al Policlinico di Bari e raggiungeranno in corteo la sede del consiglio regionale. La manifestazione si concluderà con un’assemblea presso l’Hotel Exclesior a cui parteciperanno anche i segretari nazionali dei principali sindacati di categoria.

Questa mattina i referenti regionali delle sigle sindacali aderenti alla mobilitazione hanno spiegato i motivi della protesta. Secondo i sindacati, la Regione avrebbe assunto decisioni in materia sanitaria in modo autoreferenziale, spesso aggravando le condizioni di lavoro dei medici e precludendo l’efficace presa in carico del paziente. A ciò si aggiunge il continuo definanziamento del sistema sanitario, che ha contratto le risorse e aumentato le criticità. I sindacati hanno invitato il Presidente Emiliano a sostenere un cambiamento della posizione della Puglia all’interno della Conferenza Stato Regioni affinché vengano rivisti i meccanismi di finanziamento e i tetti di spesa.

“Ringraziamo i partiti politici, ma invitiamo tutti a lasciare la manifestazione autonoma e libera – dichiara Filippo Anelli, presidente OMCEO Bari, che ha aderito alla protesta - Si tratta di una mobilitazione che vuole essere un momento di espressione del malessere di un’intera categoria”.

“Chiediamo un confronto periodico e costruttivo con la politica regionale – dichiara Cosimo Lodeserto, segretario regionale ANAAO Assomed Puglia – per portare il nostro contributo al miglioramento del sistema sanitario regionale. Questa è una manifestazione che scaturisce da una forma di sofferenza della classe medica, che non viene considerata e lavora in maniera insicura”. 



loading...