Martedì, 21 Agosto 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Poggiardo, inaugurato il nuovo centro di senologia: un mammografo di ultima generazione a disposizione delle pazienti

Il nuovo Centro opera con sedute di screening mammografico e con sedute di senologia clinica

Pubblicato in Salute il 08/06/2018 da Redazione

Quasi 5mila donne chiamate per esser sottoposte a screening mammografico su un bacino potenziale di 6.759, ossia il 75%. Il Centro di Senologia del Distretto di Poggiardo (15 i comuni serviti), inaugurato ufficialmente quest’oggi, ha già accumulato cifre ragguardevoli in tema di screening e di prevenzione precoce delle patologie mammarie. Al servizio delle donne di ogni età, non solo quelle che rientrano nella fascia eleggibile a screening, da 50 a 69 anni. Al taglio del nastro sono intervenuti il Direttore Generale ASL Lecce, Ottavio Narracci, il sindaco di Poggiardo Giuseppe Colafati, il direttore del Distretto Virna Rizzelli, i Medici di Medicina Generale, i sindaci dei Comuni del Distretto, la referente del Tavolo Tematico della Senologia (espressione del Comitato Consultivo Misto della Asl Lecce),  Rita Tarantino, e il responsabile dello Screening Aziendale, Daniele Sergi.

Il nuovo Centro, allestito all’interno del PTA (l’ex Ospedale “Pispico”), è il risultato di una complessiva strategia di riorganizzazione e rafforzamento dell’offerta sanitaria dispiegata da ASL Lecce sul territorio, dove sono stati installati nei mesi scorsi 9 modernissimi mammografi.

“L’apparecchiatura che inauguriamo – ha detto il DG Narracci -  è un piccolo pezzo di un puzzle molto più grande che è il disegno dello screening senologico della Asl di Lecce, presidiato direttamente dalla Direzione generale e sanitaria col supporto del tavolo tematico senologico, un organismo importante in cui convergono professionisti e parti sociali, competenze ed esperienze. E’ questo un luogo di confronto in cui il sistema pubblico si sottopone al controllo diretto degli utenti, dei cittadini che fruiscono dei servizi. Non presentiamo solo una macchina, ma l’importanza di un processo che deve coinvolgere sempre più donne per raggiungere la maggiore efficacia preventiva possibile”.

“Con risultati molto tangibili – ha aggiunto Rita Tarantino – come le liste d’attesa abbassate a due giorni  e che fanno di Lecce la prima Asl in Puglia. Che cosa fa il tavolo senologico? Lavoriamo per dare informazioni corrette alle donne, un Cup senologico dedicato che è l’unica via d’accesso possibile, agende personalizzate per le diverse esigenze, follow up, controlli e urgenze entro i dieci giorni con priorità B, cui devono prestare molta attenzione i medici di base”.

Il sindaco Colafati ha ringraziato i medici, l’Associazione Sos per la vita e illustrato l’esito positivo dell’assemblea con i sindaci del Distretto, svoltasi subito prima dell’inaugurazione: “La politica del territorio – ha sottolineato - crede in questo percorso di riorganizzazione sanitaria. La riconversione dei Punti di Primi Intervento, il varo dei PTA, può dare buoni frutti anche grazie al confronto aperto con la Direzione Generale l’Asl e la Regione. Tentiamo ogni strada per dare servizi ai cittadini e quello di oggi è un importante tassello e, ritengo, ne verranno altri”.

Un salto di qualità permesso anche dal mammografo di ultima generazione 3D: un’apparecchiatura progettata per migliorare l'intera esperienza della mammografia. «La piattaforma 3D – ha spiegato il dr. Sergi -  permette un estremo contenimento della dose di radiazioni, grazie ad un'eccellente visibilità delle lesioni mammarie rispetto a una tradizionale acquisizione mammografica 2D, ed è studiata anche per offrire una nuova esperienza di compressione della mammella, che consente di alleviare l'ansia e di mettere a proprio agio le pazienti durante l'esame. Con un vantaggio indubbio in termini di stress da esame e di minore impatto sulla salute. In più, questa tecnologia risponde anche alle esigenze dei tecnici, facilitandone il lavoro, e dei radiologi, essendo in grado di ottimizzare il processo diagnostico». Un progresso tangibile per la sanità del territorio e, soprattutto, per le donne.



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet