Sabato, 24 Febbraio 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Medico salentino effettua il primo impianto di retina artificiale ad un non vedente

La paziente sta bene ed è stata dimessa. Ora attende l'accensione del microchip che stimolerà gradualmente la retina, consentendole di reimparare a vedere

Pubblicato in Salute il 06/02/2018 da Redazione

Per la prima volta in Italia, nell'unità di oculistica dell'ospedale San Raffaele di Milano, è stato eseguito l'impianto di una protesi sottoretinica - un vero e proprio modello di retina artificiale - in una donna non vedente di 50 anni. La paziente sta bene ed è stata dimessa. Ora attende l'accensione del microchip che stimolerà gradualmente la retina, consentendole di reimparare a vedere. 

Il delicatissimo intervento è stato condotto da un'équipe di specialisti in chirurgia vitreoretinica e oftalmoplastica dell'unità di oculistica, diretta dal professor Francesco Maria Bandello, di origini salentine. Il microchip, spiega l'ospedale, è destinato a persone che hanno perso la vista durante l'età adulta a causa di gravi malattie genetiche della retina, come la retinite pigmentosa, e può ripristinare la percezione della luce e delle sagome di alcuni oggetti e persone circostanti.

loading...