Lunedì, 11 Dicembre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Taranto, sopralluogo del governatore Emiliano all'Ilva: 'Permangono le criticità per la salute dei cittadini'

Il presidente ha espresso soddisfazione sull'apertura della Commissione Senato sulla decarbonizzazione

Pubblicato in Politica Ambiente il 27/01/2017 da Redazione

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, esprime soddisfazione per l’apertura della Commissione Industria del Senato alla proposta di decarbonizzazione dell’Ilva, fortemente sostenuta dalla Regione Puglia.

Tuttavia Emiliano ha ribadito che "la situazione dell'Ilva non appare affatto migliorata in relazione al diritto alla salute dei cittadini. I parziali adempimenti dell'Aia non hanno avuto riflessi apprezzabili sull'inquinamento, che risulta diminuito solo perché lo stabilimento ha dimezzato i suoi livelli produttivi".

Emiliano ha visitato questa mattina lo stabilimento Ilva di Taranto, accompagnato dal direttore dipartimento Infrstrutture e Ambiente della Regione Barbara Valenzano, insieme ai senatori della Commissione Industria.

“Abbiamo visto – ha dichiarato Emiliano al termine del sopralluogo -  da lontano alcuni punti deboli della fabbrica, come l'area GRF (gestione rottami ferrosi), l'altoforno 4, non abbiamo visto l’acciaieria 1 e le discariche. È evidente che il percorso di avvicinamento di quella fabbrica alla legalità è molto lento, farraginoso, sia dal punto di vista ingegneristico che finanziario.  E nonostante le acrobazie, compresi questi due patteggiamenti  che non sono stati ancora vagliati dai giudici, si deve ricordare  che c’era qualcuno che aveva annunciato risarcimenti da un miliardo di euro da dare alla sanità tarantina fin da Natale.  Ma si deve sapere che ancora adesso i giudici non hanno omologato i patteggiamenti e non è detto che lo facciano, perché i giudici stanno lì per questo: per valutare se è possibile o non è possibile. In più bisogna sapere come verranno utilizzati questi soldi e di questo abbiamo discusso nell’audizione che abbiamo tenuto davanti alla commissione in fabbrica. Ovviamente abbiamo specificato che non siamo sicuri che questi soldi si possano utilizzare per qualunque intervento dell’AIA.  Siamo dell’idea che  debbano essere utilizzati per le bonifiche e non per gli impianti e la relativa attività produttiva. Poi consegneremo alla commissione la lettera che ho spedito al presidente Gentiloni per chiedere che gli acquirenti che inseriscano nella loro offerta i principi della decarbonizzazione siano preferiti rispetto a coloro che non lo faranno.  

Il governatore ha aggiunto che “continueremo a seguire la procedura di vendita dell’Ilva perché chi la compri non pensi di farla funzionare come hanno fatto i Riva”.  Secondo Emiliano “esistono tecniche, come la decarbonizzazione, che scoprono tutti gli altarini. Quindi chi vuole comprare l’Ilva lo può fare a queste condizioni, essendo anche caduta la questione del costo del gas”.

Il presidente ha concluso dichiarando che “il gas è l’alternativa per i prossimi trent’anni”.



loading...