Domenica, 19 Agosto 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Caso Giuseppe Conte, la risposta del M5S: 'Non è un millantatore di titoli, ha studiato negli Usa per migliorare l'inglese'

Il New York Times ha scoperto che il candidato premier non avrebbe mai conseguito master all'università americana

Pubblicato in Politica il 23/05/2018 da Redazione

Il Movimento 5 Stelle risponde al New York Times sulla questione dei titoli di studio del futuro premier Giuseppe Conte. Il giornale americano, dopo aver contattato la New York University, ha scoperto che il candidato presidente del Consiglio non avrebbe mai studiato nell’università americana.
“Conte è stato dipinto come un millantatore di titoli – si legge in una nota apparsa sul Blog delle Stelle -, ma in realtà non millanta un bel nulla. In un curriculum lungo 12 pagine e ricco di titoli meritevoli segnala anche di aver “perfezionato e aggiornato” i suoi studi alla NY University, avendoci “soggiornato” nel periodo estivo dal 2008 al 2012. Non c’è alcun riferimento a master o titoli di altro genere, ma la semplice e puntuale descrizione della sua attività di studioso e docente universitario”.
A conferma di quanto Conte scrive nel curriculum c’è anche lo scambio di mail con Mark Geistfeld, autorevole studioso della responsabilità civile della NYU School of Law. L’agenzia di stampa Adnkronos, in possesso delle mail, scrive che: “Lo scambio di mail proverebbe dunque che Conte trascorreva parte delle sue vacanze estive nella università newyorkese, avvalendosi della biblioteca e di scambi culturali, sfociati anche in collaborazioni, con i colleghi dell'ateneo statunitense. Durante il soggiorno del 2014, come si evince dalle mail, Conte incontrò e interagì con Geistfeld”.

Intanto anche il professor Mads Andenas, studioso di diritto contrattuale europeo e già direttore del londinese British Institute of International and Comparative Law difende Conte su Twitter scrivendo che: “I professori studiano in biblioteca per tali soggiorni durante le vacanze estive, e non sono 'staff' o 'students”, e Conte “ha spiegato di aver soggiornato presso scuole di giurisprudenza di lingua inglese in estate per migliorare il suo inglese e la sua preparazione. Altri professori di giurisprudenza lo fanno e molti altri dovrebbero farlo. Il professor Conte fa parte dell'Editorial Board of European Business Law Review”.



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet