Martedì, 24 Aprile 2018 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Governo, oggi le elezioni dei presidenti di Camera e Senato: salta intesa M5S-Lega

Pd e Centrodestra verso scheda bianca. Salvini: 'Disponibile a riconoscere ai 5 Stelle la presidenza di una delle due Camere'

Pubblicato in Politica il 23/03/2018 da Redazione

Questo pomeriggio, alle ore 18, i parlamentari e senatori neoeletti si ritroveranno per la prima volta nelle aule di Montecitorio e Palazzo Madama. Partiranno così le votazioni per eleggere i presidenti di Camera e Senato.  Le sedute saranno presiedute da Roberto Giachetti (Pd) e dal senatore a vita Giorgio Napolitano, rispettivamente il senatore più anziano d’età e il più anziano dei vicepresidenti della Camera rieletti della scorsa legislatura.

Al momento nessun accordo sui nomi, saltate le prove d’intesa tra Movimento 5 Stelle e Lega. Pd e centrodestra sono sempre più orientati verso scheda bianca. Intanto Salvini, leader leghista, ha ribadito la disponibilità a “riconoscere ai 5 Stelle la presidenza di una delle due Camere”.

 

Procedure di voto

Alla Camera la votazione avviene in modo segreto. Nella prima votazione è richiesta la maggioranza dei due terzi dei componenti dell’Assemblea, ovvero 420 voti.  Per il secondo e terzo scrutinio il regolamento di Montecitorio prescrive che il quorum si abbassi ai due terzi dei votanti, contando anche le schede bianche. Per gli eventuali scrutini successivi, da sabato, è sufficiente la maggioranza assoluta dei voti, contando pure in questo caso anche le schede bianche.

Al Senato la votazione avviene ugualmente a scrutinio segreto, ma il sistema prevede l’elezione del presidente entro la quarta votazione. Si parte dalla maggioranza assoluta del primo scrutinio (161 voti) fino ad arrivare ad un ballottaggio tra i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero dei voti nel precedente scrutinio. 

 



loading...

Speciale Bifest2018 RISULTATI, COMMENTI, NOTIZIE Live Tweet