Martedì, 27 Giugno 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Il ministero dell'Ambiente: 'Le acque del Pertusillo non sono contaminate da idrocarburi'

L'on. Matarrese replica: 'Sussiste una estesa macchia scura nelle acque dell’invaso e sarebbe il caso di porre in essere un compiuto piano di indagine che affronti la problematica nella sua interezza'

Pubblicato in Politica il 23/03/2017 da Redazione

“Ho chiesto al Ministro dell’Ambiente di fare chiarezza sulla questione relativa al presunto inquinamento dell’invaso artificiale del Pertusillo, punto di approvvigionamento dell’acqua ad uso irriguo, potabile e idroelettrico per le regioni Puglia e Basilicata”.

È quando dichiarato dall’on. Salvatore Matarrese che ha partecipato al question time in Aula alla Camera dei Deputati.

“Le analisi condotte dall’ARPAB – continua l’on. Matarrese -  evidenziano che la contaminazione da idrocarburi dovuta alla fuoriuscita accidentale da uno dei serbatoi di stoccaggio del greggio del COVA di Eni non è stata riscontrata al di fuori del perimetro del COVA stesso. Sono state comunque avviate le attività di messa in sicurezza d’emergenza. Il Ministero ha acquisito anche i rapporti dell’Ente Parco Nazionale al quale la Regione Basilicata ha affidato l’incarico per il controllo degli affluenti dell’invaso del Pertusillo e quindi dello stato di salute delle acque del lago”.

“L’attività di monitoraggio e di controllo dell’Ente Parco – aggiunge - di concerto con le Autorità preposte, sono volte a prevenire ed eventualmente a reprimere fenomeni di sversamenti illeciti nel lago. Dagli esiti dei controlli effettuati a febbraio scorso non sono emerse alterazioni dell’ecosistema. In ogni caso, permane per i cittadini una situazione di incertezza dovuta ad analisi eseguite da privati che portano a risultati opposti rispetto a quelle eseguite dagli Enti competenti”.

“Sussiste una estesa macchia scura nelle acque dell’invaso- conclude - e sarebbe il caso di porre in essere un compiuto piano di indagine che affronti la problematica nella sua interezza e possibilmente in contraddittorio tra le parti interessate e con un coordinamento del Ministero competente”: 



loading...