Venerdì, 15 Dicembre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Emergenza stupri, il segretario Pd Lacarra risponde al senatore D'Anna: 'Tolleranza e rispetto baluardi di democrazia'

Intervistato da Radio Cusano Campus, il senatore ha dichiarato che 'Il desiderio è istinto primordiale, le donne siano più caute'

Pubblicato in Politica il 18/09/2017 da Redazione

“Mi lasciano interdetto le dichiarazioni del senatore D’Anna riguardo i recenti fatti di cronaca su abusi sessuali subiti dalle donne. Trovo le sue parole intrise di vecchi retaggi culturali che consideravano la donna una proprietà e la relegavano ad un mero ruolo di oggetto di piacere. Con un colpo di spugna, il senatore, ha cancellato più di cinquant’anni di storia di emancipazione femminile e vanificato anni di lotte per superare discriminazioni e pregiudizi”.

Così il segretario regionale del Partito Democratico della Puglia, Marco Lacarra, ha commentato le dichiarazioni di Vincenzo D’Anna, senatore di Ala, rilasciate a Radio Cusano Campus, e che hanno provocato in queste ore un duro dibattito sui social network.  

“Un rappresentante delle istituzioni, qual è il senatore D’Anna – ha detto Lacarra – dovrebbe lasciare anche agli altri la possibilità di esternare la propria opinione ed eventualmente, anche di dissentire. Il valore della tolleranza e il rispetto reciproco sono baluardi di democrazia e civiltà. Dire che ‘non è un caso che i suoi principali detrattori siano lesbiche, omosessuali e politici di sinistra’ non fa onore ad un senatore della Repubblica, né tantomeno definire le donne ‘pecore belanti che pensano di ululare’. Esprimo vicinanza e solidarietà alla collega di partito Elvira Tarsitano e alle sue colleghe biologhe oggetto in queste ore di invettiva da parte del senatore. Per il futuro faccio appello al suo buon senso”.



loading...