Giovedì, 29 Giugno 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Vaccini, salta la votazione in consiglio regionale. Sit-in dei genitori: 'La regione impugni il decreto Lorenzin'

Sospesi i lavori per mancanze del numero legale. Intanto il Comitato cittadini consapevoli rivendica la libertà di poter vaccinare i propri figli

Pubblicato in Politica il 14/06/2017 da Redazione
Fonte foto: www.ansa.it

Naufraga per la mancanza del numero legale la votazione in Aula dell'ordine del giorno che contiene disposizioni "di accompagnamento" alla decisione del Consiglio di rinviare in Commissione la legge sulle disposizioni per l'esecuzione degli obblighi vaccinali per i minori.

Il presidente Emiliano  aveva suggerito nel suo intervento di evitare discussione e voto su una materia di competenza del Governo nazionale e sulla quale esiste già un decreto legislativo che sta per essere convertito in legge. Insomma il presidente della Giunta avrebbe voluto evitare un inopportuno confronto di merito su una materia così divisiva e dagli esiti così imprevedibili. E forse Emiliano temeva proprio questo, la perdita di tempo per il Consiglio ordita dal fronte di chi, facendo venire meno il numero legale, non solo non vuole discutere su questa materia, ma ha posizioni contrastanti.

Intanto questa mattina i rappresentanti del ‘Comitato cittadini consapevoli’ hanno organizzato un sit-in davanti alla sede del consiglio regionale per chiedere l’impugnazione del decreto Lorenzin “che obbliga i genitori a vaccinare i propri figli, anche senza una attenta analisi pre-vaccinale”.

"Noi – spiegano i membri del comitato - non siamo contro i vaccini, ma per la libertà di poter vaccinare i nostri figli solo dopo aver valutato se ci sono rischi: insomma siamo contro una vaccinazione coercitiva".

loading...