Martedì, 21 Novembre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Puglia, l'appello di Emiliano al governo: 'Impugnare la legge sulla partecipazione significa impedirci di discutere'

Il governatore ha incontrato gli assessori per comunicare tutte le opportunità e novità relative alla Legge regionale

Pubblicato in Politica il 11/09/2017 da Redazione

Primo appuntamento nella Casa della Partecipazione, il nuovo spazio istituito dalla Regione Puglia nel Padiglione 152 della Fiera del Levante. Questa mattina il governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha incontrato gli assessori per comunicare tutte le opportunità e novità relative alla Legge regionale 28/2017.

La Regione Puglia, grazie all'approvazione della legge sulla Partecipazione, si apre ai cittadini, stranieri, apolidi residenti in Puglia, associazioni, imprese, organizzazioni e alle altre formazioni sociali. Tutti, in questo modo, potranno informarsi, discutere, proporre le proprie idee e controllare l’attuazione del programma di governo. La Regione Puglia ha predisposto appuntamenti e strumenti che rendono concreta e trasparente la partecipazione.

“Mi trovo bene col metodo della partecipazione, perché è uno strumento potentissimo di legalità: permette di non cambiare le carte in tavola per favorire interessi particolari. I governi nazionali spesso hanno fatto altre scelte” ha puntualizzato il Presidente.

La legge della Regione Puglia, che consente di avvicinare i cittadini alle istituzioni rafforzando la loro voce, è stata impugnata dal governo centrale. Pur essendo in linea con la legge approvata da tempo dalla Toscana, il governo ha deciso di impugnare l’articolo 7 della legge pugliese: il risultato è che i toscani possono effettuare il dibattito pubblico sulle grandi opere, perché la loro legge non è stata impugnata, mentre i cittadini pugliesi subiscono l’impugnazione. 

“Impugnare questo passo della legge significa impedirci di discutere – ha affermato Michele Emiliano -.  È stata impugnata la parte della legge sulla partecipazione che sembra interferire con le decisioni romane. Eppure la nostra legge, che è più innovativa, ha le stesse regole di quella Toscana”.

Il presidente della Regione Puglia ha annunciato di aver chiesto al Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, la riapertura del dialogo sulla Legge della Partecipazione: durante il discorso d’inaugurazione della Fiera del Levante, il premier ha lanciato segnali distensivi dichiarando la sua disponibilità a collaborare. 

“Ci sono due tappe fondamentali - ha detto Titti De Simone consigliera del Presidente per l'attuazione del programma - che riguardano la Casa della Partecipazione della Fiera del Levante: l’incontro in programma mercoledì 13 settembre, ore 15, per spiegare a tutti come sarà l'applicazione della nuova legge, e venerdì 15 settembre, alle ore 11, per il confronto sulla legge della partecipazione tra Puglia e Toscana, alla presenza del Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi”.



loading...