Mercoledì, 22 Novembre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Uccidono il gatto e rubano l'auto della figlia: il consigliere regionale Giuseppe Turco vittima di atti intimidatori

Per il presidente del consiglio regionale pugliese, Mario Loizzo, si tratta di "gesti gravi e preoccupanti, sui quali sono certo che magistratura e forze dell'ordine faranno chiarezza al più presto"

Pubblicato in Politica il 10/11/2017 da Redazione

"Postare la propria tristezza - scrive Turco sul social network - può solo alleviarla. Dei miei cinque gattini, di cui ero e sono innamorato, mi rimane Musetto. Gli altri sono scomparsi in appena sette giorni, Nerone ucciso: sembrava dormire, fino a ieri sera me lo coccolavo, lo baciavo e lo accarezzavo. Non so chi o cosa sia accaduto, so che sto piangendo come un bambino e non me ne vergogno".

È il post apparso sulla bacheca del profilo di Giuseppe Turco, consigliere regionale pugliese vittima di atti intimidatori. Ignoti hanno rubato i cinque gattini del politico, uccidendone uno. Gli episodi però non sono finiti qui: Turco ha denunciato anche il furto dell’auto della figlia: “Non è un mese fortunato. Dopo i gattini, questa notte il furto dell'auto. Grazie".

Per il presidente del consiglio regionale pugliese, Mario Loizzo, si tratta di "gesti gravi e preoccupanti, sui quali sono certo che magistratura e forze dell'ordine faranno chiarezza al più presto". "Episodi odiosi, che rivelano la volontà di intimidire", accusa Loizzo. "Certi atti di viltà e di violenza inaudita - commentano i consiglieri della 'Puglia con Emiliano' Paolo Pellegrino, e Alfonso Pisicchio - non fermeranno lo spirito del nostro collega Turco, al quale va la nostra massima vicinanza e solidarietà. Nessun atto intimidatorio potrà spegnere la sua voce e la sua tenacia nella passione civica e politica".



loading...