Sabato, 25 Maggio 2019 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Regione Puglia, Emiliano chiude ai missionari: 'Niente più dipendenti fuori dalla provincia di Bari'

Il Sindaco di Puglia ha inviato una lettera al presidente del Consiglio Loizzo per dire basta ai rimborsi concessi a chi lavora fuori dalla provincia barese

Pubblicato in Politica il 08/09/2015 da Redazione
I segretari particolari degli assessori dovranno lavorare a Bari, perché la Regione Puglia non pagherà più costose indennità di missione fuori dal capoluogo. È la decisione presa dal governatore pugliese Michele Emiliano, motivata con una lettera indirizzata al presidente del Consiglio, Mario Loizzo. A farne le spese saranno i cosiddetti ‘missionari’: dipendenti che lavorano in altre province e che ricevono straordinari, rimborsi carburante e buoni pasto per un valore di circa 1500 euro in più al mese. Il costo complessivo è di circa 1,5 milioni di euro, una cifra che il Sindaco di Puglia ha deciso di eliminare dal libro paga della Regione.
“Ritengo utile - ha scritto nella lettera - invitare tutti gli assessori a non ricorrere all’utilizzo di dipendenti regionali con sede di servizio fuori dal capoluogo di Regione”. L’eventuale utilizzo porterà al distacco-assegnazione provvisoria, con una nuova sede di servizio e quindi il venir meno dei rimborsi aggiuntivi. Questa mattina l’ufficio di presidenza del Consiglio dovrà prendere una decisione.

loading...