Sabato, 18 Novembre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Monopoli, tutto pronto per il matrimonio americano. L'appello di Emiliano ai media: 'Rispettate la privacy degli invitati'

Dopo il rito ebraico la festa comincerà al lido Santo Stefano e si sposterà a Borgo Egnazia

Pubblicato in Lifestyle il 31/08/2017 da Redazione

Proseguono i preparativi per le nozze della coppia di ereditieri newyorkesi Renèe Sutton e Eliot Choen in programma domani a Monopoli. Dopo il rito ebraico la festa comincerà al lido Santo Stefano, dove i 400 invitati ceneranno in riva al mare. I festeggiamenti proseguiranno nel resort di lusso 'Borgo Egnazia' a Fasano. 

Ivanka Trump, la figlia del presidente degli Stati Uniti, non parteciperà al matrimonio: le voci insistenti sulla presenza della first daughter sono state smentite da fonti di Polizia a cui non risulta neppure la presenza di altri ospiti istituzionali di rilievo.

Intanto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha rivolto un appello a tutti gli organi di informazione che seguiranno gli spostamenti degli invitati: “Tutta l’attenzione mediatica sollevata da questo matrimonio internazionale ovviamente ci lusinga, ma dobbiamo stare attenti perché la ricerca della notizia di colore rischia di diventare un’arma a doppio taglio. Sembra ormai evidente che, nonostante le anticipazioni, non ci siano personaggi pubblici di rilievo internazionale ma solo delle persone che, per quanto benestanti, hanno scelto di venire qui nella nostra Regione per vivere un momento intimo e speciale. Queste persone hanno diritto alla tutela della loro privacy come ogni altro comune cittadino che non sia un personaggio pubblico. Anche il budget, mi dicono gli organizzatori, equipara questo matrimonio a tanti altri avvenuti nel nostro territorio negli ultimi anni ed è ben lontano dalle cifre fantasmagoriche di cui si parla. Il battage mediatico che si sta creando rischia di mettere a repentaglio tanti anni di investimenti da parte della Puglia e degli imprenditori privati nel settore del wedding, che proprio quest'anno sarà oggetto di specifico interessamento. Temiamo che se il matrimonio sarà disturbato dalla confusione mediatica gli organizzatori internazionali non porteranno più eventi di questo livello in Puglia e forse in Italia. Sarei dunque felice se gli organi di  stampa permettessero a queste persone di godere con tranquillità del loro momento speciale, così da lasciare un ricordo indelebile del nostro Paese e della nostra Regione. In questo modo – conclude il governatore - ci daranno una mano a far sì che ospiti e organizzatori di eventi possano tornare in Puglia senza il timore di trovare foto e notizie del proprio matrimonio pubblicate ovunque. Ringrazio sin d'ora tutti gli operatori dell'informazione per la comprensione che mostreranno".



loading...