Mercoledì, 20 Settembre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Centri di medicina estetica: come scegliere

Ovviamente dipende tutto dalla tipologia di intervento che si sta cercando

Pubblicato in Lifestyle il 28/07/2017 da Teresa Salerno

È in grande aumento il numero di utenti, tanto donne quanto uomini, che si rivolgono a centri estetici per interventi di medicina e chirurgia. Un’offerta che nel tempo si è fatta molto più vasta e varie che va oggi a comprendere una serie di soggetti implicati in questo contesto.
Di pari passo con la richiesta di interventi di questo genere infatti è cresciuta, come ovvio che sia, anche l’offerta da parte di centri specializzati nella medicina estetica. Oggi sono realmente tanti e trovarli non è più così difficoltoso come, magari, lo era un tempo, quando per sottoporsi a interventi di questo genere occorreva conoscere direttamente o tramite passa parola un chirurgo estetico.

Oggi questi centri sono tanti e offrono servizi vari partendo da una differenziazione fondamentale che andremo a vedere più avanti: è possibile trovarne in tutta Italia, anche in Puglia dove la richiesta di interventi di chirurgia estetica non è certamente inferiore rispetto al resto del paese. Ci sono tantissimi centri ci chirurgia estetica anche a Bari ad esempio (vedi la lista completa qui).

Il consiglio in generale quando si va a scegliere il professionista cui affidarsi per interventi di questo genere è proprio quello di scegliere una persona, privilegiare l’aspetto soggettivo piuttosto che rivolgersi a un centro generico, molto più impersonale.
Per interventi di un certo rilievo poi è 
fondamentale accertarsi che il chirurgo sia specializzato in chirurgia plastica: oggi sul mercato quasi la metà di chi si propone per effettuare interventi non possiede alle spalle un background di preparazione specifica. In sostanza si tende a proporre interventi di medicina estetica senza aver studiato la materia chirurgia plastica. 

Ovviamente dipende tutto dalla tipologia di intervento che si sta cercando; come detto oggi la richiesta è in crescita e non si parla più di interventi chirurgici invasivi, come ad esempio rifarsi il seno o altre parti del corpo. Ci sono tutta una serie di interventi piuttosto leggeri, che rientrano nell’ambito della medicina estetica.
È, questa, una differenza fondamentale da tenere bene a mente quando ci si rivolge ad un professionista: la chirurgia estetica
 è una branca della chirurgia plastica che utilizza interventi chirurgici mirati a modificare alcune parti del corpo. La medicina estetica invece non utilizza il bisturi: quindi niente operazioni chirurgiche, ma semplicemente una serie di rimedi più soft per tentare di contrastare l’invecchiamento o per correggere lievi difetti fisici del paziente.
Il medico estetico va quindi a proporre trattamenti poco invasivi quali ad esempio filler, biorivitalizzazione o trattamenti laser. 
Ovviamente essendo interventi più leggeri, rispetto alla chirurgia estetica danno risultati meno duraturi nel tempo e meno visibili dal di fuori. Un intervento di medicina estetica non potrà quindi stravolgere il nostro aspetto come, magari, si può sperare di ottenere sottoponendosi a interventi di chirurgia estetica. 

Una prima differenza fondamentale, da comprendere e valutare quando si decide di voler cambiare e migliorare qualcosa del proprio aspetto fisico.  



loading...