Venerdì, 22 Settembre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Internet: lo stato della connessione e le abitudini dei navigatori italiani

La Puglia è una di quelle regioni che dimostra di amare di più gli smartphone

Pubblicato in Lifestyle il 12/07/2017 da Teresa Salerno


Come se la cava Internet in Italia? Bene, ma potrebbe ovviamente andare meglio. Nonostante i passi in avanti fatti negli ultimi mesi, infatti, di strada da percorrere ce n’è ancora tanta, soprattutto in vista dell’obiettivo fissato dall’Unione Europea per il 2020: raggiungere un livello di copertura della banda larga nell’85% delle zone italiane, con una velocità di navigazione di minimo 100 Mbps. A che punto siamo, dunque, con questa corsa contro il tempo? Secondo i dati di settore, il numero di indirizzi IP italiani è aumentato del +4,2%, il che significa che la penetrazione di Internet si dimostra leggermente più profonda. Per quanto concerne la velocità media, invece, i dati sono ancora lontani dai nostri desideri: la suddetta, infatti, si attesta su una media di 8,2 Mbps.

 

Connessione Internet in Italia: lentamente, si migliora

 

Come già sottolineato, i chilometri da percorrere sono ancora tanti ma, piano piano, l’Italia sta scuotendo il mercato relativo a Internet. Un esempio lampante di ciò è il fatto che, rispetto allo scorso anno, la velocità delle connessioni web è comunque aumentata, soprattutto per quanto concerne il numero di linee Internet superiori a 15 mega al secondo, che oggi coprono il 97% del territorio. Una forte testimonianza di come la velocità delle connessioni abbia conosciuto una crescita soprattutto per merito della fibra e delle ADSL ad alta velocità. Questo miglioramento in termini di copertura e di velocità è dovuto anche providers come Vodafone, che presenta un’offerta ADSL economica ma al tempo stesso veloce, consentendoci dunque di ridurre – in attesa delle mosse del Governo – il digital divide.

 

Abitudini di navigazione: cosa fanno gli italiani?

 

Gli italiani stanno approfittando di questi passi in avanti, ma come lo stanno facendo? E soprattutto: quali sono le loro abitudini di navigazione? Il tempo speso su Internet vede il monopolio dei social network, al punto che oltre 31 milioni di italiani navigano quotidianamente su Facebook. Anche YouTube dimostra di essere molto apprezzato e, secondo l’indagine di We Are Social, il 50% delle connessioni uniche sul web vengono oramai registrate dagli smartphone, soprattutto se gestiti da OS Android (71,6%). Curioso il dato che vede le velocità medie di connessione a confronto: se in Italia si naviga a circa 8,2 Mbps, in paesi come la Corea del Sud la media è addirittura di 26 mega al secondo.

 

Internet: qual è la situazione in Puglia?

 

Molto bene il mobile, dicevamo: soprattutto se si analizzano gli accessi a Internet da regioni come la Puglia, una di quelle che dimostra di amare di più gli smartphone. Per quanto concerne i dati sulle connessioni, invece, i comuni pugliesi coperti da una connessione a banda larga – dunque in fibra ottica – sono recentemente saliti al 32%, una percentuale che doppia esattamente la media nazionale, di poco superiore al 16%. Infine, vale la pena chiudere con il quantitativo di traffico in giga consumato in Puglia: la regione sale sul podio a pari merito con il Lazio (con un consumo di 2,41 GB), mentre molto distante si trova il Trentino (2,72 GB).



loading...