Martedì, 24 Ottobre 2017 - Ore
Direttora: ANNAMARIA FERRETTI
Facciamo Notizie

Festa della Repubblica, a New York brindisi made 'Puglia in rose’

I vini rosati pugliesi conquistano la grande mela

Pubblicato in ILikePuglia International Enogastronomia il 03/06/2017 da Vincenzo Maria Natale

New York: Grande entusiasmo tricolore in occasione del prestigioso gala annuale newyorkese organizzato dall’Istituto del Commercio Estero (ICE) per la celebrazione del 2 Giugno – La Festa della Repubblica Italiana.

Nell’esclusivo palazzetto liberty del ICE sulla 67a Strada con Park Avenue, alla presenza del Console Generale Francesco Genuardi, di numerose autorità locali e di fronte ad una platea di oltre trecento ospiti tra italiani e americani, a fare gli onori di casa Il direttore dell’Istituto Maurizio Forte che ha voluto brindare per l’occasione con i vini rosati della ‘Puglia in Rose’.

Madrina per la Puglia, Antonella Ricco, Chef barese residente a New York e Vice Presidente di ILikePuglia International.  “E’un grande privilegio e piacere per me essere qui oggi con tutti voi, per celebrare La Festa della Repubblica Italiana e per presentare l’eccellenza dei vini rosè rappresentata dalla “Puglia in Rosè”, la prima Associazione di produttori di vino dedicata ai vini rosati pugliesi e che oggi rappresenta oltre 60 aziende vinicole” - ha dichiarato la Ricco nel suo discorso di presentazione. “La Puglia è conosciuta storicamente come una regione produttrice di vino; ma non tutti sanno che è stata anche la prima a produrre, oltre 70 anni fa, il primo vino rosato in bottiglia.“

Oggi il vino rosè rappresenta un'eccellenza nella produzione di vini, ed è apprezzato e richiesto in tutto il mondo. Principali consumatori sono gli Stati Uniti mentre l'Italia detiene il primate mondiale per esportazione. Intensa espressione del territorio e del vitigno, il vino rosato è una tipologia enoica che merita un’attenzione particolare e a cui la nostra Puglia, regione altamente biodiversa, ricca di incantevoli paesaggi e con caratteristiche naturalistiche e geomorfologiche uniche, risulta affezionata in modo speciale.

Dalla Daunia al Salento, dalla costa all’entroterra, il “tacco d’Italia” – con oltre 20 varietá di uve autoctone (rispetto alle sole 6 per tutta la Francia), produce la maggior parte del vino rosato nazionale, contribuendo a promuovere l’eccellenza enologica italiana e gratificando i palati di tutto il mondo, con le sue infinite “sfumature di rosa” e la sua vastissima gamma di sapori, perfettamente abbinabili con ogni tipo di pietanza.

Fresco come i lunghi chilometri di costa pugliese, gioioso come la vitalità di un popolo appassionato della propria terra, importante come il clima e la posizione geografica di una regione a ponte del Mediterraneo, espressione di giovinezza come chi si rinnova nella tradizione, il vino rosato rappresenta l’anima e l’essenza della Puglia, uno stile di vita che coinvolge sapori, odori, immagini, atmosfere e che, anche grazie al certosino lavoro di promozione della Puglia in Rosè, ha conquistato oggi anche la Grande Mela.

 

 



loading...